Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 24 novembre 2010

MAURIZIO SOLIERI - Questa Sera Rock’N’Roll (con Massimo Poggini)


In Italia la sacra triade dei chitarristi per eccellenza è composta da Dodi Battaglia,Franco Mussida e Maurizio Solieri…Triade perché dovremmo aggiungere il bravissimo ma sfortunatissimo Nico Di Palo che,come molti di voi ben sanno,pur continuando a suonare e cantare non può più muovere le mani sulla tastiera di una chitarra. Se però dobbiamo parlare del chitarrista italiano ‘rock’ per eccellenza il pensiero e la conseguente scelta vanno dritti verso il nome di Maurizio Solieri. Non solo perché insieme a Vasco Rossi ha scritto pagine immortali della musica italiana,non solo perché molti dei suoi riff,licks,fraseggi o assoli sono riconoscibilissimi(…come solo ai grandi compete),non solo perché ha uno stile duro,intenso ma che a volte sa essere anche raffinato e lirico,non solo perché la chitarra nelle sue mani ‘parla’…ma anche perché lui ha l’immagine ideale del chitarrista ‘rock’.Il modo in cui veste,il modo in cui impugna la chitarra,il modo in cui si muove sul palco,le sue pose durante gli assoli… Insomma,un grande che in tanti anni ha macinato tanta esperienza in campo musicale,dopo una mancata carriera da medico come lo avrebbero voluto i suoi genitori,e che ne ha viste e vissute di situazioni…Dalle sale di registrazione ai rapporti con produttori e discografici,dai grossi palchi negli stadi ai piccoli club di periferia (Maurizio è uno dei pochi che ha tanta umiltà da suonare live anche in situazioni più limitate quando non è con Vasco…),dalle serate in cui fila tutto ok alle situazioni più sfortunate,dal rapporto con Vasco al dolore per la perdita del collega Massimo Riva (situazioni che tratta con ammirevole discrezione e quindi chi cerca gossip gratuito può cambiare strada…). Come si suol dire…da riempire un libro!!! Con l’aiuto di Massimo Poggini,giornalista e critico musicale di Max,che ha già curato e scritto libri su Vasco,Ligabue e Pooh,Maurizio ripercorre tutta la sua vita personale ed artistica in modo semplice e onesto ma sicuramente avvincente. Da leggere senza esitazioni!

Voto: 9/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento