Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 22 novembre 2010

DARK MOOR - La Stanza dei Vecchi Sogni


Intervista agli spagnoli Dark Moor, in occasione della pubblicazione del loro ultimo lavoro in studio "Ancestral Romance". Ci risponde il cantante della band Alfred Romero:

Come descriveresti, in termini musicali il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Questo nuovo album esplora le parti più profonde del nostro stile ed allo stesso tempo si allontana dal nostro classico marchio di fabbrica, che è si consolidata nei nostri ultimi lavoro in studio. In questo modo, le parti orchestrali ed i cori sono stati lavorati e si sono sviluppati in perfetta simbiosi con le parti rock.

Quanto tempo è servito per registrarlo?

-Per la registrazione ci sono volute circa sei settimane, ma c'è stato un grosso lavoro di pre-produzione che ha coinvolto gli accordi per il songwriting, le registrazioni demo, le parti orchestrali, i coro, ecc...

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Normalmente si comincia con una sola idea. Può essere un riff di chitarra, un intro di basso o addirittura un ritmo di batteria, poi sviluppiamo il brano da lì. Il testo della canzone viene dopo la musica.

Quali sono gli argomenti affrontati nel nuovo album?

-Il tema cardine di "Ancestral Romance" ruota attorno alla cultura della Spagna e della ssua toria. Per esempio "Ah Wretched me!" si basa su "Life is a Dream" di Calderon de la Barca, "Tilt At Wildmills" si base su Don Chisciotte, "Mio Cid " si iaspira alla leggenda del dell'eroe spagnolo El Cid , "Alaric de Marnac", è un adattamento di Paul dall'ultimo libro di Naschy con lo stesso titolo, "Love From The Stone", racconta la leggenda degli amanti di Teruel, "Gadir", si ispira alla prima città fondata in Europa: Càdiz e "Ritual Fire Dance" è un adattamento di "Danza del Fego" di Manuel de Falla, compositore spagnolo.

Qual è il brano del vostro nuovo album al quale vi sentite più affezionati?

E' difficile scegliere un solo brano, perché abbiamo trattato ogni canzone allo stesso modo ed abbiamo dato il 110% di noi stessi su ognuno di essi. Forse "Gadir" è uno dei miei preferiti, come me, è nato e cresciuto nella città che la canzone racconta ...

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Queen, Rainbow, Yngwie Malmsteen, Helloween, Mozart, Beethoven, Bach ...

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Speriamo che alla gente possa piacere e che ci dia la possibilità di suonare in posti nuovi e quindi conoscere nuovi fans.

Cosa ne pensi del music business?

-Noi amiamo la musica e la trattiamo come un'arte. Non è un affare per noi, semplicemente lo facciamo perché ci piace così non ho un parere circa il music business.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Il principale problema è che non possiamo vivere di musica, quindi tutti noi abbiamo dei posti di lavoro normali ed è un handycap molto grande per una band come i Dark Moor, che spesso di muove per essere in tour.

C'è qualche musicista con il quale desiderate collaborare un giorno?

-Molti! Per esempio, io personalmente penso che sarebbe fantastico aprire un concerto per gli Iron Maiden!

Quali sono i piani futuri per la band? Come desiderate promuovere il vostro nuovo album?

-Stiamo programmando un tour dal prossimo anno in giro per l'Europa, ma non c'è nulla di confermato ancora.

Pubblicherete un live CD o un DVD?

-E' una possibilità, ma è troppo presto per parlarne.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Voglio solo dire grazie per il vostro tempo che ci dedicate, spero vi piaccia il nuovo album e ci vediamo ai nostri concerti! By Alfred Romero.

Intervista di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento