Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

domenica 28 febbraio 2010

LA FAMIGLIA SUPERSTAR - La Famiglia Superstar


Prendete quattro musicisti bravi, conosciuti e dal talento straordinario, metteteli insieme e fateli registrare un disco, ne verrà fuori sicuramente un capolavoro. E' il caso de "La Famiglia Superstar", che vede coinvolti il cantante Terry Ilous (noto per le sue collaborazioni varie con membri di Ozzy Osbourne, Black Sabbath, Peter Gabriel, Sting, Whitesnake e Stevie Wonder), il noto bassista Marco Mendoza (Thin Lizzy, Whitesnake, Ted Nugent), il chitarrista Steve Saluto ed batterista Atma Anur (Ritchie Kotzen, Tony MacAlpine, Greg Howe). Quattro musicisti che hanno messo in piedi un grande progetto e che hanno composto un disco grandissimo. Musicalmente, è anche facile intuire quelli che sono i contenuti, ovvero di un hard rock di stampo melodico con sfumature fusion, molto simile alle cose dei Mr. Mig (Terry Ilous sembra un clone di Eric Martin ed il tocco di Steve Saluto è molto simile a quello di Paul Gilbert), come a quelle del Ritchie Kotzen solista o di Steve Vai, con piccole tracce di Whitesnake. "La Famiglia Superstar" si ama sin dal primo momento, perché scorre in modo fluido e dinamico e perché c'è tanta, tanta qualità, come uno spessore artistico e tecnicio di un livello immenso. Piace perché oltre ai contenuti tecnici egregi, c'è tanta intensità ed ispirazione, cosa che manca a volte a progetti di questo tipo, che spesso risultano piatti. "La Famiglia Superstar" invece contiene momenti poetici e seducenti, come frammenti armoniosi e carismatici, tutti nel nome della buona musica. La produzione è ottima e risulta assolutamente appropriata per un prodotto di questo tipo. Per dischi simili si può dire tanto e poco allo stesso tempo, se amate la buona musica, fatelo vostro, perché "La Famiglia Superstar" vi farà impazzire a prescindere dai diversi generi che amate ascoltare.

Voto: 9/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento