Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 1 marzo 2010

STEVE SALUTO - Resurrection


Davvero un gran bel disco questo "Resurrection" di Steve Saluto, un chitarrista estroso e geniale, aperto a diversi stili e musicalità, che attraverso la sua opera discografica mostra al massimo livello tutto il proprio talento e la sua immensa qualità compositiva, oltre ad uno spessore artistico notevolmente ampio. Tecnicamente siamo di fronte ad un lavoro che va ben oltre la perfezione e che risulta da considerare assolutamente eccellente. Chi ama la chitarra troverà pane per i propri denti, perché Steve Saluto è senza dubbio un genio dello strumento ed un disco come questo si può solo amare. Stilisticamente c'è molto di Ritchie Kotzen, i punti in comune con i due artisti sono tanti ed evidenti, tanto che possono essere toccati con mano. Fondamentalmente siamo nel campo del rock melodico, dove si odono anche palpabili tracce dei Mr. Big e dove sono anche evidenti similitudini con il progetto "La Famiglia Superstar", che vede Saluto coinvolto con altri tre musicisti di notevole livello. "Resurrection" piace perché contiene poesia e risulta un lavoro intenso ed ispirato, mai freddo, come spesso capita a dischi di questo tipo, dove viene fuori esclusivamente la componente tecnica e mai piatto, risultando fluido, scorrevole ed anche molto dinamico. I brani sono tutti molto belli, oltre che numerosi, il disco ne contiene ben sedici e nella propria complessità, risultano molto semplici da assimilare e da rendere propri anche ad un primissimo ascolto. Ottima anche la produzione e per lavori del genere non potrebbe essere diversamente. Poche parole, se amate la chitarra è un disco da avere senza indugi.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento