Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 29 novembre 2010

STRATOVARIUS - Darkest Hours EP


Ogni forma di divorzio, di addio e separazione, fa certamente soffrire, ma a volte è qualcosa di strettamente necessario. E' stato il caso degli Stratovarius, che dopo un periodo assolutamente burrascoso, hanno salutato il loro chitarrista storico Timo Tolkki. Il gruppo scandinavo però non si è arreso ed è andato avanti, sfornando un album pregevole come "Polaris", che gli ha riportati come se nulla fosse nell'Olimpo del metal mondiale. In attesa del nuovo disco "Elysium", che uscirà nel mese di gennaio, gli Stratovarius oggi danno alle stampe questo pregevole EP "Darkest Hours", che funge da succulento antipasto alla loro nuova fatica discografica. Andiamo quindi dritti al sodo. Gli Stratovarius sono più in forma che mai e lo dimostrano con i fatti. "Darkest Hours" non è ovviamente esauriente come potrebbe esserlo un disco intero con tutte le proprie parti, ma ci dimostra ed in un certo senso ci conferma, in maniera anche piuttosto ampia, che siamo di fronte ad una band che sa comporre davvero della grande musica. "Darkest Hour", il singolo apripista, è una canzone davvero molto buona, frizzante, dinamica, tagliente al punto giusto e straordinariamente heavy. Per dirla con grande franchezza, l'assenza di Tolkki non si sente affatto ed a conferma di questo concetto c'è anche il secondo brano "Infernal Maze", che stilisticamante sarebbe stato a pennello senza problema anche nel leggendario "Visions", un disco i cui antichi fasti vengono ripetuti dalla nuova musica targata Stratovarius senza alcun indugio. Completano l'EP la presenza della versione demo di "Darkest Hours" e l'esecuzione live di "Black Diamond" e "Against The Wind". Ora non possiamo fare altro che attendere l'uscita di "Elysium" e siamo già tutti impazienti. Per gli Stratovarius invece, sarà più duro reggere il colpo della malattia del loro batterista, ma hanno la forza per superare ogni evento negativo. Tieni duro Jorg, Informazione Metal e tutto il popolo metallico e con te, ti aspettiamo a braccia aperte!!!

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento