Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 25 settembre 2009

MEGADETH - Endgame


Dopo un lungo periodo di crisi creativa sublimato da album discutibili (Cryptic Writings, Risk), tendiniti e ritiri dalla scena, separazioni clamorose (quella con Dave Ellefson), una discreta ripresa con The System Has Failed ed un album transitorio come United Abominations, insieme a rimescolamenti di formazioni vari, Dave Mustaine è ancora una volta qui, attorniato, come al solito ormai, da un nuovo gruppo di musicisti degni di ‘sedere alla sua destra’!!!
Senza dubbio proprio questa alternanza è la causa di una serie di album che purtroppo non riescono a lasciare il segno nella storia della band; però un nuovo album è la scusa per andare nuovamente in tour dove comunque la band continua a spaccare…ed allora ben venga.
Questa volta però c’è da dire che il buon Dave c’ha pensato un po’ di più, perché obbiettivamente dobbiamo ammettere che Endgame è un buon album, che magari non farà gridare al miracolo, non sarà il nuovo Peace Sells, ma alla fine il suo ascolto lascia soddisfatti.
Una rispolverata a quanto magnificamente fatto su albums come Rust In Peace e Countdown To Extinction, oltre alla presenza alla seconda ascia di un prodigio come Cris Broderick (Jag Panzer e Nevermore), una sezione ritmica rocciosa e senza troppi fronzoli formata da James LoMenzo al basso e Shawn Drover alla batteria e ne esce fuori un album onesto e ben confezionato.
Si parte con Dhialectic Caos, intro strumentale, con le due chitarre che già dettano l’atmosfera di questo disco, dove il lavoro dei due axeman è davvero notevole e farà la gioia di chi ama il virtuosismo spinto.
Più o meno ovunque nel lavoro si accoppiano momenti cadenzati in cui Dave declama le sue litanie, accoppiati a rasoiate taglienti e progressioni ritmiche notevoli dove le chitarre si inseguono l’una con l’altra.
Spiccano il primo estratto, la devastante Headcrusher, e la “ballad” The Hardest Part Of Letting Go…Sealed With A Kiss, dove fanno capolino chitarra acustica e tastiere, un eccezione in un lavoro metallicamente puro ed efficace.
Allora…Ben tornati Megadeth!!!

Voto: 7,5

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento