Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 22 settembre 2011

ANCIENT ASCENDANT – The Grim Awekening


“The Grim Awekening” è il primo album effettivo degli inglesi Ancient Ascendant, dopo alcune pubblicazioni minori rappresentate da demo e EP. La band di Reading si dedica al death metal di scuola europea in linea con quello degli anni ’90; quindi non proprio in sintonia con le ultime tendenze del genere, ma essenzialmente vicino all’old style. Il sound è corposo e robusto, ma incline alla melodia che viene materializzata grazie a riff cangianti volti a definire atmosfere inquiete. Ogni singolo momento di “The Grim Awekening” è sottolineato dalla robusta e dinamica batteria di Dave Moulding che non lascia mai sole le chitarre di Alex Butler, il quale si colloca anche dietro al microfono, e Narinam Poushin. Gli Ancient Ascendant non compongono un songwriting rigido, ma riescono a strutturarlo in modo articolato e che in più situazioni non disdegna di rallentare il ritmo, che poi è una loro peculiare caratteristica. In “The Grim Awekening” dunque non si pesta ottusamente, ma si usa una certa logica. I nove pezzi scorrono bene, con “Lost Rage in the Dying Light” che si rivela essere l’apice creativo della band; tutto sommato il lavoro nell’insieme appare organico e ben prodotto perché è realizzato con personalità, nonostante poi non offra spunti o contributi nuovi al genere. I musicisti suonano bene, i pezzi sono “da manuale” e questo colloca gli Ancients tra coloro che riescono a ben interpretare il genere e magari lasciano ben sperare per un secondo buon album.

Voto: 6,5/10

Halb9000

Nessun commento:

Posta un commento