Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

domenica 3 luglio 2011

HARM - Demonic Alliance


Cavolo che gran bel disco!!! Bravi, bravi davvero questi Harm, band norvegese attiva dal 1997, che con questo pregevole "Demonic Alliance", edito dalla Battlegod Productions, giunge alla pubblicazione del secondo lavoro in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a distanza di quattro anni dal buon disco d'esordio "Evil". Da un punto di vista strettamente musicale, la band scandinava suona un robusto e possente thrash metal, che nel complesso, non sembra risfarsi alla scuola della Bay Area, ma a quella teutonica, con un occio di riguardo a mio modesto parere ai Sodom, ma anche a Kreator e Destruction. A prescindere da ogni tipo di influenza, ci troviamo comunque di fronte ad una band molto valida, capace di creare un sound proprio, che determina una certa originalità, consentendogli allo stesso tempo di perseguire un'identità molto precisa, mettendo a sua volta in mostra anche in modo marcato la propria personalità. Il disco piace sin dal primo ascolto, proprio perché in mondo dove spesso molti dischi sembramo simili e quasi uguali a volte, gli Harm riescono a dire qualcosa di proprio e questo da mio personale punto di vista, non è un fattore di poco conto. Nella loro musica poi, c'è anche un lievissimo fattore folk, che è certamente determinato dalla loro terra d'origine. I brani ad ogni modo hanno un impatto fortissimo, sono potenti e si assestano in muro suono ruvido, ma semplice nella presa, nonostante una leggera complessità di fondo presente negli arrangiamenti. Da un punto di vista tecnico, "Demonic Alliance" si presenta con un album di notevole spessore, soprattutto le chitarre di Lars Andreas Vågane sono a dir poco sbalorditive. Eccellente da ogni punto di vista la produzione, appropriata per quella che è la proposta musicale complessiva degli Harm. Gran bel disco, lo ribadiamo, vi piacerà.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento