Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 22 giugno 2011

ENDLESS PAIN - Chronicles Of Death


Vengono dalla regione Lombardia, per la precisione dalla città di Brescia, questi bravissimi Endless Pain, gruppo dedito ad un sano e robusto thrash metal, che con questo discreto ed ultimo "Chronicles of Death", giunge alla pubblicazione del proprio terzo lavoro in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a distanza di tre anni dal precedente "De-Generation War". Andando dritti al sodo, per quello che umilmente è il nostro punto di vista, la band lombrda è dedita ad un thrash che come orientamento paga dazio alla scuola teutonica, quella per intenderci di Kreator, Sodom e Destruction, ma c'è anche qualcosa anche di quello californiano, anche se riscontriamo negli Slayer l'unico serio e concreto accostamento. Ma a prescindere da ogni tipo di influenza, gli Endless Pain mostrano una personalità fortissima in questo disco e dimostrano di perseguire una identità molto precisa. Caratteristiche che si riflettono tutte in un disco compatto, formato da prani incisivi e dall'impatto fortissimo, dove la forza, la violenza e l'aggressività, tutte condite da una sana dose di cattiveria, sono le vere parole d'ordine. Il disco piace davvero tanto, persegue alla perfezione tutti i canoni del settore e rimarca le pregevoli doti compositive, di un gruppo che nel complesso dimostra anche di essere in possesso di ottime qualità di carattere tecnico. Le chitarre eseguono il proprio compito senza mai esagerare ed andare oltre i limiti del consentito, mentre la sezione ritmica, in particolare la batteria, fa davvero la differenza picchiando duro senza sosta come un rullo compressore. Buona anche la produzione, certamente appropriata per quella che è la ricetta musicale del combo lombardo. Se amate questo genere, sapete ampiamente cosa fare.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento