Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 16 maggio 2011

ALCEST - Le Secret


La tedesca etichetta Prophecy continua a rivelarsi tra le migliori case discografiche in ambito dark e black metal. Lo conferma anche la decisione di ristampare questo pregevole "Le Secret", illuminato EP di debutto della band francese Alcest, uscito in origine nella 2005 per la Drakkar Productions e da qualche tempo ormai divenuto vero e proprio oggetto di culto. Memore delle influenze provenienti da Burzum, My Bloody Valentine e Novembre, il bravo Neige ci ha messo tanto del suo confezionando due lunghe e intensissime tracce, nelle musiche come anche nei testi, caratterizzate da una pregevole vena euforica. Basta ascoltare tutte le immense cavalcate di "Elévation", un modo sopraffino di intendere il black metal con dinamismo e versatilità, uno stile che nel proseguo ha abbracciato altre influenze come il post rock, tramutandosi in un trasognante esempio di black metal avanzato come nel caso di "Souvenirs d'un Autre Monde". E' da considerare come una ristampa, ma in realtà ciò è vero sino ad un certo punto. Nel CD sono infatti state incluse due versioni di ogni canzone, ovvero quella originale ed una registrata di recente. Come prevedibile ed intuibile, queste ultime godono di una resa sonora migliore, ciò nonostante, Neige è stato bravo a mantenere immutati i loro sapori primordiali, non snaturandole, pur apportando a tratti qualche piccola modifica. Con tutta probabilità, i fan dei primi tempi attualmente non ne avranno certamente sentito la necessità, ma si tratta pur sempre di materiale ulteriore, che dimostra come gli Alcest siano una formazione continuamente in movimento e, al tempo stesso, orgogliosa delle proprie radici.

Voto: 6,5/10

Alessandra Carpino

Nessun commento:

Posta un commento