Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 11 aprile 2011

WIZARD - Intervista alla Band


Intervista ai teutonici Wizard in occasione della pubblicazione del loro ultimo album in studio "...Of Wariwulfs and Bluotvarwes", ci risponde il batterista della band Snoppi Denn (Sören van Heek):

Come descriveresti, in termini musicali, il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Nel nuovo album suoniamo heavy metal. Anch se onestamente non penso di aver capito la domanda. Cosa devo prenetare? L'Heavy metal? Noi suoniamo metallo pesante, nessun grindcore o roba simile e non c'è traccia di hard rock. Spero che questa risposta vada bene.

Quanto tempo è servito per registrarlo?

-Dal momento che abbiamo la fortuna di fare le prove in uno studio, siamo stati liberi di registrare ogni volta che abbiamo voluto ed è sempre così. Così ci siamo presi il tempo che abbiamo voluto ed è servito molto tempo per fare tutto, credo circa un anno e mezzo. Nella maggior parte di questo arco di tempo, abbiamo registrato una o due volte alla settimana. Ma di naturalmente ci sono state anche un sacco di settimane in cui non abbiamo potuto registrare perché siamo abbiamo suonato dal vivo. Non abbiamo pressione per completare tutto. Naturalmente, è molto più conveniente rispetto al noleggio di uno studio.

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Nella maggior parte dei casi Dano (guitar) o Volker (bass) hanno un'idea di basi e la si suona quando facciamo le prove. Sven (voice) tenta di comporre una melodia, un ritornello e un testo. E lavoriamo anche sulla sezione ritmica. A volte registrariamo alcune cose a casa per portarla quando la canzone è quasi finita. Sven prende queste registrazioni, le porta a casa sua, dove crea della buone melodie. Ho l'impressione che più a lungo lavoriamo su una canzone e peggio è, hahaha.

Quali sono gli argomenti affrontati nel nuovo album?

-Il disco narra la storia di Hagen Von Stein. Un autore tedesco (Andre Wiesler) ha scritto tre libri su di lui e abbiamo deciso di prendere questo come tema per il nuovo album. In questo libro ci sono vampiri, uomini lupo, streghe, creature del male e così via, così la storia è molto interessante e si adatta molto bene alla nostra musica.

Qual è il brano del vostro nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Mi piace molto "Hearteater". E' così dannatamente lenta ed aggressiva. Mi piace anche "Taste Of Fear", dove Sven canta un po' come Mille dei Kreator.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Tutti noi ascoltiamo altre band. Sven ama Kiss, Wasp, Edguy e tutto il metal melodico, a me piace il thrash metal in stile Slayer e Testament, a Maassi piacciono i Van Halen e Joey Satriani, Volker ascolta i vecchi Manowar ed a Dano piace il thrash ed i vecchi gruppi come i Saxon. Poiché Volker ha scritto la maggior parte delle canzoni del passato, direi che siamo stati influenzati dai Manowar nei nostri primi lavori. Ma anche tutte queste altre band si possono trovare nelle nostre canzoni.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Spero che le persone possano godere di questo album come faccio io. Lo amo molto e non riesco mai a smettere di ascoltarlo. Molti non lo fanno, perché di solito dopo le registrazioni, non si riescono ad ascoltare più le canzoni più. Questa volta è diverso, devo ascoltare questo album ogni giorno. Si, questo è un grande disco di metal e sono orgoglioso di esserne parte di esso.

Cosa ne pensi del mondo del music business?

-Il business nella musica fa schifo. Ma non voglio giudicare. Anche perché siamo una piccolo band sconosciuta ed abbiamo la fortuna di fare quello che vogliamo. Noi non abbiamo a cuore quanti cd vendiamo, così possiamo essere onesti con noi stessi, se vogliamo comporre una ballata, lo faremo, se vogliamo comporre una canzone thrash possiamo anche farlo. Se vogliamo usare una tastiera, lo faremo. Tu sai cosa voglio dire? Le persone devono essere felici con la nostra musica. Se questo piace, tutto è ok.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Noi non abbiamo difficoltà. Cosa vuoi dire? A volte è difficile comprare le sigarette dove facciamo le prove, ma non è un problema reale, hahaha.

C'è qualche musicista con il quale desideri collaborare un giorno?

-Hm, no, non credo. Mi piace David De Feis (Virgin Steele) e molto anche i suoi dischi. Oppure i Machine Head, gli Slayer o i Testament. Sarebbe bello incontrarli, ma non sono desideri che possono realmente concretizzarsi. Io non sono una ragazza di 14 anni che si è appuntata il suo cantante preferito sulle pareti e lo segue fino all'inferno, hahaha.

Quali sono i piani futuri per la band? Come desiderate promuovere il vostro nuovo album?

-Abbiamo appena suonato qualche concerto in Irlanda, nei Paesi Bassi ed in Germania. Ci saranno altri spettacoli nella Repubblica Ceca ed in Slovenia. Spero ci saranno presto altri concerti, al momento stiamo preparando il nostro live-set insieme e tra una settimana inizieremo a comporre nuove canzoni per il prossimo album.

Pubblicherete un live CD o un DVD?

-Al momento sembra che non ci siano nostri dischi dal vivo. Forse ci sarà la possibilità nel mese di maggio, ma io non ne sono sicuro. Non è molto facile ottenere una buona la registrazione live, si deve suonare bene, ma si deve anche fare uno spettacolo bello. Non so dire ora, spero che prima o poi ci sarà qualcosa di simile, ma non c'è nulla di concreto al momento.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Se siete interessati ai Wizard, per favore venite a trovarci anche al sito www.legion-of-doom.de. Grazie per il vostro tempo trascorso a leggere questa roba. Nel segno del Mago.

Intervista di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento