Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 8 novembre 2010

ATHEIST - Elementi Metallici


Intervista agli statunitensi Atheist in occasione della pubblicazione del loro ultimo album in studio "Jupiter". Per l'occasione ci risponde il mitico cantante della band Kelly Shaefer:

Come descriveresti, in termini musicali il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-World.... Jupiter... Jupiter World. Parlando seriamente, il nuovo album è un altro bambino nato dal grembo della nostra pazzia. Tutto quello che ci si può aspettare da noi è lì, sono più 20 anni di classici elmenti metal... e quindi vi presentiamo Jupiter amici miei.

Quanto tempo è servito per registrarlo?

-Sono serviti sei giorni a brano e due settimane e mezzo per mixare con Jason Suecof. Siamo sempre andati in studio ben preparati prima del normale tempo. In questo modo siamo stati in grado di catturare la nostra stessa spontenaeità più di quanto noi riusciamo a raccogliere in genere. Noi non siamo una sorta di band copia e incolla, così queste canzoni sul palco suoneranno in modo molto forte!

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Per questo album è stata importante la chitarra... Ho trascorso un certo numero di mesi suonandola ed ho iniziato la compilazione dei riff in Florida, mentre il resto della band è stata in Georgia, facendo la stessa cosa. Una delle prime cose che abbiamo messo insieme è stata "Second Sun" ed è stato un ritorno di fiamma. Quando vado ad Atlanta, a scrivo con la band e tutti insieme cerchiamo sempre di ottenere il massimo. Jonathan Thompson e Chris Baker hanno fatto un lavoro fenomenale e dato un grande contributo in questo disco. Ognuno di noi ha svolto un ruolo importante, io e Flynn siamo i responsabili principali ed abbiamo scritto un disco che tutti i fan degli Atheist possono aspettarsi. E' stato qualcosa di importante per me, per Steve e pert tutti i ragazzi. E' stata come un'esplosione!

Quali sono gli argomenti affrontati nel nuovo album?

-L'evoluzione, essendo un essere umano, il mio malcontento sempre crescente è verso la Chiesa Cattolica, per il suo ruolo nella vita, per i sacerdoti che compione molestie verso i bambini piccoli e per il ruolo che ha il Papa. Poi ci sono canzoni di perseveranza e determinazione... siamo un gruppo eclettico in fatto di argomenti. I testi sono importanti davvero se comprendi ed apprezzi il nostro stile metal... Io vado fiero di queste canzoni, anche se odio descivere i loro contenuti, anche perché in alcuni casi sto ancora cercando di capire di cosa si parla. Posso dire che sto provando le emozione che stavo cercando.

Qual è il brano del vostro nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Stranamente, a questo punto direi che è presto per dare un giudizio in base alla mia esperienza in fatto di ascolto, per la cronaca, non ho ascoltato molte volte i "pezzi" tando da poterli ricordare singolarmente... Io ascolto l'album per intero album come un'unica esperienze... Forse perché è ancora nuovo per me... Alcuni hanno detto che è un tantino breve come disco... ma io dico che JUPITER è "lean" e pieno di "Piss and Linegard Aceto" in ogni secondo. Potremmo aver gonfiato gli assoli in ogni melodia, così come i riff... avremmo potuto facilmente fare un disco di 40 minuti, ma l'universo ha scelto per noi semplicemente "rapidamente" ottenenendo le nostre canzoni.
Mi piace ch questo disco abbia otto canzoni, come nei giorni in cui il vinile dominava e c'erano quattro canzoni per ogni lato.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Sabbath, Maiden, Rush, primi Metallica, primi Slayer. I Mercyful Fate (musicalmente) ed anche Zappa e King Crimson.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Mi aspetto di contribuire in maniera artistica al mondo della musica e non andare via da questo stesso mondo. La speranza è che la gente comprenda che questo è il disco che volevamo fare a questo punto della nostra esperienza come esseri umani. E' quello che è, ed è quello che dovrebbe essere, o non sarebbe dovuto essere. Speriamo di andare in tour, per quanto possibile nel 2011, e godere dei nostri venti anni di carriera. Siamo pronti per volare.

Cosa ne pensi del mondo del music business?

-Si tratta di business, e se non lo fai correttamente, si soffre come in nessun altro modo, così, mentre a volte è impossibile essere trattati equamente in questo mondo, è possibile cercare la migliore offerta possibile, con le persone migliori che si possono trovare, e fare buona musica, e la tua esperienza ne gioverà di conseguenza, nella maggior parte dei casi... anche se ci vogliono persone che abbiamo almeno 15 anni per capire la nostra musica.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Probabilmente solo l'oscurità che c'è attorno a questo tipo di musica, non sempre si ha la giusta sicurezza finanziaria, ma le ricompense artisticamente sono tante. Essere ascoltati e stimati, ti d maggiore soddisfazione che essere ricco. Teniamo presente che non siamo i Rolling Stones o una qualsiasi band pop e non abbiamo a disposizione quel tipo di canali. Dal momento che il "Punk" è diventato "Pop", il metal estremo è rimasto come l'unica vera forma di musica underground che dura da quasi 30 anni.... pur rimanendo underground. Vorrei ricevere maggiore attenzione dalle massime riviste. Abbiamo davvero bisogno di sentire altre notizie di Bob Dylan? Artisti del genere sono stati i pionieri 40 anni fa... penso sia già abbastanza.

C'è qualche musicista con il quale desideri collaborare un giorno?

-A me piacciono le collaborazioni ed ho avuto la fortuna di suonare con Slash, Duff e Matt Sorum dei GNR e dei Velvet Revolver e Brian Johnson degli AC / DC, ho fatto qualche composizione anche con George Lynch. Sto facendo una canzone con Gene Hoglan alla batteria su un progetto di amici. Faccio un sacco di tipi diversi di musica, con una serie di amici musicisti provenienti dalla Florida. Ho fatto una band con i Monstrosity chiamata "Firestorm", anche per l'album dei Benediction lo scorso abbiamo ho fatto una cover dei Faith No More. Ecco, mi piacerebbe collaborare con Maynard dei Tool... o Mike Patton.

Quali sono i piani futuri per la band? Come desiderate promuovere il vostro nuovo album?

-Per continuare a sfidare noi stessi e il mondo intorno a noi con la nostra musica, e tentare di creare nuovi suoni, e di eseguirli al meglio delle nostre capacità, su base giornaliera, andremo i tour anche in base a quanto le nostre famiglie ci consentiranno tutto questo. A questo punto, dopo tutto quello che abbiamo vissuto come band, con la morte del nostro migliore amico e bassista Roger Patterson, offerte da etichetta di merda, Tour orribiie, ed i nostri 17 anni... direi che il divertimento è finito.

Pubblicherete un live CD o un DVD?

-Si, probabilmente uscirà per la fine del 2011 dopo questa esperienza con Jupiter e sarà qualcosa di ben documentato, tratterà la storia della banda in profondità con tonnellate di video mai visti, molto dal nostro passato, così come vecchia roba con Roger Patterson, compreso il suo ultimo show due giorni prima della sua morte nel 1991. Ci sarà un concerto ripreso in Europa, sarà la punta di diamante della nostra esperienza. Attendo con ansia la sua uscita.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Abbiamo lavorato molto duramente per creare un pezzo d'arte che ci auguriamo... possiate godere. Non vediamo l'ora di incontrarvi tutti nel nostro tour. Seguiteci sui nostri canali multimediali e comprate questo nuovo disco che sarà pubblicato in diverse versioni.

Intervista di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento