Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 14 aprile 2010

DARK QUARTERER - Under The Spell


Ed anche per i toscani (di Piombino, provincia di Livorno, per la precisione) è giunto il trentesimo anniversario. I Dark Quarterer fanno parte di quella ristretta cerchia di gruppi che hanno creato uno stile innovativo, unico e che se sono ancora qui è solo grazie alla passione ed alla voglia di musica dei propri componenti e non certo grazie ad un pubblico troppo disattento, che paradossalmente viene definito al contrario dalle bands straniere, che mai ha tributato i dovuti onori a quelli che sono senz’altro i padri dell’epic metal tricolore. Ma ai decani Gianni Nepi (lead vocals, bass) e Paolo Ninci (drums) poco importa ed insieme ai più giovani Francesco Sozzi (guitars) e Francesco Longhi (keyboards) e quindi senza lampi e fuochi d’artificio decidono di celebrarsi facendo parlare solo la musica… e che musica! Circondati da fans e conoscenti tra i più affettuosi che contribuiscono a creare un’atmosfera intima nell’incantevole cornice del teatro Concordi di Campiglia Marittima (Li) danno vita ad un’esibizione lunga ed intensa incentrata nella sua prima parte sull’ultima fatica discografica Symbols del 2008, per poi nella seconda ripercorrere tutto l’arco della carriera. L’allestimento è sobrio, sul palco ci sono solo gli strumenti, i musicisti (che senza smorfie ed orpelli vari sono concentratissimi) ed un fondale su cui scorrono immagini significative ma credetemi quando dico che rimarrete incollati allo schermo dall’inizio alla fine. Ben registrato dal punto di vista sia del sonoro, sia delle riprese (ben montate e che ben rappresentano i vari momenti musicali) questo DVD nasce grazie anche alla tenacia di My Graveyard Productions che crede in questi grandi gruppi (vedi anche la Strana Officina), patrimonio nazionale da custodire gelosamente. Da avere… è un ordine!

Voto: 9/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento