Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 24 febbraio 2010

CHARLY SAHONA - Il Silenzio del Caos


Intervista al chitarrista francese dei Venturia Charly Sahona, ci risponde in occasione della pubblicazione del suo ultimo disco solista "Naked Thoughts From A Silent Caos":

Come descriveresti in termini musicali il tuo nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Sicuro! In poche parole, musicalmente, è un album solista che ha uno stile power melodic metal, con canzoni costruite intorno a riff pesanti, linee vocali catchy e assoli pazzi. Volevo fare qualcosa di più omogeneo, spontaneo, diretto e meno complicato rispetto alle cose che scrivo per i Venturia. Ho anche voluto esprimere me stesso anche come cantante.

Quanto tempo è stato necessario per registrarlo?

-Bene, la scrittura e la registrazione di questo album sono state effettivamente molto più rapide a confronto con quello che sono abituato a fare con i Venturia o forse è perché sono diventato più esperto ora. La registrazione della batteria ha preso due giorni di lavoro. Ho registrato le linee di tutte le chitarre a casa con il mio computer portatile ed una interfaccia audio. Poi abbiamo "reintrodotto" questi suoni in diversi amplificatori in studio. Si chiama la tecnica "reamping", la registrazione di tutti i suoni di chitarra in studio ha preso solo un paio d'ore di lavoro. Lo stesso per il basso. Per la voce, ho preso il massimo del tempo, ho registrato due canzoni al giorno. Ho programmato e suonato tutte le tastiere a casa mia in modo molto veloce.

Quale è l'origine di una tua canzone? Come crei una canzone?

-Quando sono in "modalità di scrittura", non voglio sedermi a pensare: "Allora, dove vado adesso?". Preferisco pensare di notte, durante il giorno, quando mangio o qualsiasi altra cosa, su quello che mi piacerebbe suonare. Allora scrivo tutte le cose potenzialmente interessanti che ho in mente e quando ho alcune idee di massima, prendo la chitarra, la tastiera e inizio a scrivere alcune cose. La maggior parte del tempo, lavoro sul mio computer e poi viene il riff, l'armonia e la melodia. Per i Venturia, procedo anche in questo modo, ma più con la tastiera. Io suono alcuni accordi e canto allo stesso tempo, cercando di creare il miglior album solista. Questo disco è più "guitar oriented", anche se ci sono due assoli di pianoforte che mi sento orgoglioso di aver creato.

Quali sono i temi affrontati nel tuo nuovo album?

-I testi, questa è una delle ragioni diverse che spinge un artista ad analizzare la propria vita e trasportare le sue emozioni, passioni, paure, nevrosi, libido e altro nella sua arte. Cosa spinge un artista a continuare la sua incessante ricerca della perfezione? Naturalmente, la maggior parte dei testi sono autobiografici.

Quale è il brano del tuo nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Mi piacciono tutti i brani dell'album. Ma penso che "Relieved" e "Forgotten Past" sono i brani che preferisco."

Quali sono le band che hanno influenzato il tuo sound di più?

-Il modo in cui i tre musicisti coinvolti suonano in questo album, ha un impatto diretto sul suono del disco stesso. Ma se vuoi riferimenti precisi, posso parlarti di tutte le band metal attuali come In Flames, Dream Theater, Korn. Per la voce, sono stato influenzato da band come i Muse e 30 Seconds To Mars.

Cosa ti aspetti dal nuovo album?

-Volevo fare qualcosa di diverso e personale rispetto agli album dei Venturia e sono abbastanza contento del risultato. Spero che questo album piacerà a tutti i fans dei Venturia, anche se non ci sono voci femminili questa volta. Le canzoni sono più accessibili, credo possa raggiungere un pubblico più vasto. Spero che avremo anche nuove opportunità per andare in tour.

Cosa ne pensi della music business? Come lo giudichi?

-Beh, dipende da molte cose diverse. Dalla musica che ascolti, il paese in cui vivi, le persone che conosci, i soldi che hai... Tutto è più facile quando si è in contatto con le persone buone e se hai i soldi. Ora con Internet, le cose sono cambiate. Tutte le band possono promuovere la loro musica in modo molto semplice ed è una grande cosa, ma le band indie si perdono fra un miliardo di altre cose diverse. Tutti hanno accesso a qualsiasi tipo di musica con il download illegale, il problema è che le band non possono guadagnare denaro dalle vendite di cd e tutti sanno che per fare un disco si perde un sacco di tempo e richiede un sacco di soldi anche. Le vendite vanno giù e giù, le case discografiche, specialmente le etichette indipendenti, non possono aiutarti molto. Il solo modo per avere successo è quello di creare un ronzio ed essere in contatto con persone importanti nel settore della musica, che hanno un sacco di soldi e sono coinvolti nella promozione.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Il caso che ho appena menzionata prima. E' difficile per una band di mantenere la testa sopra l'acqua, ma abbiamo la passione, un contratto discografico, vogliamo fare la musica che vogliamo e immortalarla su disco.Le cose potrebbero essere migliori se avessimo più successo. Dipende dal destino.

C'è qualche musicista con il quale desideri collaborare un giorno?

-Con chiunque ho un grande legame umano...

Quali sono i tuoi programmi futuri? Come intenti promuovere il tuo nuovo album?

-Adesso, sono concentrato sulla promozione di questo album solista, allo stesso tempo sto lavorando su nuove canzoni. Per i Venturia spero ci siano nuove opportunità, in quanto è uno dei migliori modi per promuovere un nuovo album.

Sarà pubblicato un live CD o un DVD?

-Abbiamo suonato a Parigi recentemente ed è stato registrato. Ls stessa cosa dovrebbe accadere in Svizzera al più presto. Forse useremo tutto per un DVD bonus in una uscita successiva.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-In primo luogo, vorrei augurarvi il meglio. Grazie per l'interesse. Continuate a scoprire nuove band e diffondere la parola della musica. Vi invitiamo a seguirci sul nostro myspace: www.myspace.com/charlysahona e www.myspace.com/venturiamusic. Grande Italia. Ciao.

Intervista a cura di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento