Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 14 dicembre 2009

KATATONIA - La Notte è il Nuovo Giorno


Intervista agli svedesi Katatonia, ci risponde il chitarrista della band Anders "Blakkheim" Nyström:

Come descriveresti in termini musicali il vostro nuovo album? Vuoi presentarlo ai nostri lettori?

-E' il nostro ottavo album e come sound è quanto meglio mai fatto dai Katatonia!

Quanto tempo è stato necessario per registrarlo?

-Quasi tre mesi.

Quale è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Prima di tutto bisogna trovare l'ispirazione, se sei fortunato a raggiungere questo livello allora poi passare al secondo passo, dove prendi in mano la chitarra oppure fai qualcosa con la batteria, talvolta, l'idea che nasce è degna di essere approfondita, così puoi ripetere i passi precedenti.

Quali sono i temi affrontati nel nuovo album?

-Principalmente pensieri oscuri sul mondo ed anche fuori da questo mondo.

Quale è il brano nel nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Questa è una cosa che cambia da un giorno all'altro. Sono felice di questo album nel suo insieme e preferiscono considerarlo come un unico brano.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound maggiormente?

-The Cure, Fields Of The Nephilim, Tool, Paradise Lost, Bathory.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Vorremo fare un ulteriore salto in avanti rispetto al successo del precedente disco.

Cosa ne pensi della music business? Come lo giudichi?

-E' un qualcosa di molto difficoltoso visto da dentro, ma cerchiamo di convivere con esso.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Vivere il mondo della musica con i propri orari strani.

C'è qualche musicista con il quale desiderate collaborare un giorno?

-Certamente, con tutti i musicisti che fanno parte delle nostre influenze sarebbe un sogno lavorare assieme un giorno.

Quali sono i programmi futuri per la band? Come volete promuovere il vostro nuovo album?

-Saremo in giro per il mondo!

Sarà pubblicato un live CD o un DVD?

-Probabilmente. Ma non posso dire molto su questa cosa in questo momento.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Vi saluto e spero di vedervi tutti ai nostri concerti!

Intervista a cura di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento