Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 19 settembre 2011

TOTAL METAL FESTIVAL: UN GIRO DI PAUSA


Il festival Heavy Metal più importante del Sud Italia salta un’edizione. Ecco le motivazioni

La Vivo Management, agenzia fondatrice ed organizzatrice del TOTAL METAL FESTIVAL fin dal 2002, ha deciso per una serie di motivazioni di non tenere l’edizione del 2011 tenendo però a precisare che il TMF non ha assolutamente chiuso i battenti e che si ripresenterà con tante novità e migliorie nella prossima edizione del 2012.
L’organizzatore Luigi Pisanello così spiega il perché di tale decisione: “Il Total Metal Festival è progredito di anno in anno migliorando sotto ogni aspetto in ogni edizione, sia dal punto di vista organizzativo che dal punto di vista artistico. Avevamo tutte le intenzioni di riproporlo anche nel 2011 sempre e solo però rispettando lo stile dell’evento e soprattutto senza mai voler rischiare di deludere il pubblico. E’ fondamentalmente questo il motivo principale per il quale abbiamo deciso di non tenere l’edizione 2011. Avevamo cominciato a collezionare interessi da parte di band da tutto il mondo per il periodo del festival (che ogni anno si è tenuto nel mese di settembre). Qualche nome interessante era anche saltato fuori, ma si trattava sempre e comunque di band che avrebbero occupato al massimo la posizione di co-headliner del festival. Ci mancavano sempre le band che avrebbero potuto essere i nostri Headliner, l’attrazione principale, quel genere di gruppo che, di anno in anno, ha determinato la crescita di livello dell’evento. Nel giro di otto edizioni, infatti, siamo passati da headliner comunque di tutto rispetto, ma certamente molto più “underground” come i White Skull ad avere artisti di caratura mondiale come Primal Fear, Deicide, Rage, Finntroll, Malevolent Creation e tantissimi altri gruppi. E se si pensa che tutto questo è avvenuto in una terra ‘difficile’ come la Puglia, dove fino a dieci anni fa vivere così a pieno l’heavy metal era solo un’utopia, si può anche immaginare la mole immensa di sacrifici e dispendio energetico ed economico che l’operazione ha comportato! Alla fine però i nostri intenti sono stati raggiunti e il Total Metal Festival è oggi un nome di tutto rispetto in ogni angolo del pianeta! Proprio per mantenere questa reputazione, nel momento in cui abbiamo realizzato che non c’erano risorse artistiche all’altezza del nome dell’evento a disposizione, abbiamo preso la triste ma doverosa decisione di fare un giro di pausa e concentrarci sull’edizione dell’anno 2012.”
Se si pensa infatti alle reazioni del pubblico, spessissimo deluso davanti alle edizioni “forzate” e sminuenti di altri festival italiani (e non solo) degli scorsi anni, si può capire la logica di tale decisione. Inoltre, come dice Pisanello, la Puglia è una terra in cui è decisamente più difficile gestire questo genere di eventi, soprattutto per il bacino d’utenza altamente penalizzato dalla posizione Geografica della regione che permette l’affluenza solo da Nord. E’ infatti facile capire quanto ardua sia stata l’impresa della Vivo Management di portare così tanta cultura Heavy Metal nel “profondo Sud” del Bel Paese!
Pisanello aggiunge: “Tra i vari nomi interessanti con cui siamo entrati in contatto questa estate ci sono gli americani Deicide, già headliners del TMF2008, che però capitavano in Italia a Luglio. Certo loro sarebbero stati degli ottimi headliners per il Total Metal Festival, ma la decisione alla fine è dirottata sull’idea che covavamo da tempo di organizzare un festival celebrativo della rassegna heavy metal “Welcome To The Pit” che fin dal 2007 portiamo avanti al Target Club di Bari. Molti si sono chiesti come mai non avessimo approfittato dell’occasione per utilizzare degnamente il marchio “Total Metal Festival”, in fondo insieme ai Deicide c’erano anche i Belphegor, per cui la formula vincente c’era (ed è stato dimostrato). Il punto è che, oltre al motivo di cui sopra, non ci sembrava il caso di prendere così su due piedi e con leggerezza l’idea di cambiare Location e periodo al TMF. L’11 luglio dovevamo fare un grande festival, ma era un altro festival, non il Total! In fondo per il pubblico l’etichetta è qualcosa di relativo, quello che conta è la sostanza e quella certo non mancava! Tant’è vero che lo scorso luglio in Puglia è nato un nuovo interessantissimo evento che sicuramente riproporremo negli anni a venire: il primo WELCOME TO THE PIT OPEN AIR FESTIVAL è stato un enorme successo di pubblico e di critica!” Poi continua: “Ci era anche balenata l’idea di spostarlo di qualche mese nella speranza che intanto ci si presentasse la possibilità di portare in Puglia qualche grosso nome e fare una edizione un po’ più autunnale del festival… o addirittura invernale. Questa idea è stata valutata e studiata fino a pochi giorni fa (questo spiega il ritardo di questo comunicato che la gente aspettava da mesi!) e, nel frattempo, abbiamo anche raccolto dei contatti interessanti (ma mai un vero e proprio potenziale Headliner). Alla fine però ci è sembrato che anche rinchiudere il festival nella sola area interna del Demodè a causa della probabile temperatura fredda che ci sarebbe stata a novembre o dicembre avrebbe comportato un abbassamento di livello del festival, inoltre comunque non avevamo ancora per le mani il grande nome a cui agognavamo per un TMF all’altezza della sua fama! Tuttavia con gli ottimi contatti che avevamo intanto raccolto abbiamo potuto organizzare un altro festival “minore” ma che certamente si rivelerà un successo per gli amanti del Death Metal. Sto parlando dell’edizione 2011 del PISSED TO DEATH EXTREME METAL FESTIVAL (quast’anno alla seconda edizione) che porterà nuovamente a Bari i Vomitory e, per la prima volta in assoluto in Puglia i Prostitute Disfigurement, insieme ad altre interessanti band che popoleranno il palco del Target Club.”
La Vivo Management dunque, se da un lato, suo malgrado, lascia l’amaro in bocca a tutti coloro che attendevano con ansia l’edizione 2011 del TMF e che dovranno invece aspettare ancora un anno, dall’altro lato ha offerto a compensazione del mancato evento di punta della scena metal Pugliese ben altri due festival (il WTTP Open Air tenutosi lo scorso Luglio e il Pissed To Death che si terrà il 12 Novembre) che per adesso hanno una risonanza minore, ma che comunque dimostrano una realtà metal meridionale in continua evoluzione.

Per ulteriori informazioni:
sito della Vivo Management - www.vivomanagement.it
Info Tel. - 333 6599784
E-mail: info@vivomanagement.it

Nessun commento:

Posta un commento