Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 14 luglio 2011

CROWN OF AUTUMN - Splendours From The Dark


Finalmente sono tornati. Li aspettavo davvero da tantissimo tempo. I Crown Of Autumn sono una band orgogliosamente italiana, proveniente dalla Lombardia, per la precisione dalla città di Milano e nata verso la metà degli anni novanta. Il loro esordio "The Treasures Arcane" del 1997, oggi ristampato dalla My Kingdom Music, all'epoca fu un'autentica perla musicale, una gemma di grande valore e spessore artistico. Dopo ben quttordici anni, ecco il loro ritorno, con un altro grandissimo disco, con un lavoro in studio degno del loro esordio e da certi aspetti più completo e maturo. Da un punto di vista strettamente musicale, i Crown Of Autumn assestano le proprie fondamenta musicale tra il black ed il death di matrice melodica, aggiungendo a tutto questo alcune sfumature folk ed anche medioevali se vogliamo, anche se io noto anche alcune tracce di un gothic oscuro e crepuscolare ed il brano "Aegis" è forse l'esempio più palpabile e significativo di quelli che sono i Crown Of Autumn attuali. Il disco è davvero molto bello, vado dritto al sodo senza fare troppi giri tortuosi di parole. I brani sono compatti, ma anche versatili allo stesso tempo, hanno una netta complessità di fondo, per via di arrangiamenti non semplici e ben modulati, ma l'assimilazione ritengo sia immediata, perché siamo di fronte ad un lavoro molto intenso ed ispirato, fortemente colmo di trame poetiche che lo rendono seducente ed ipnotico. Da un punto di vista tecnico poi, ci troviamo ad un lavoro di grandissimo spessore artistico, dove nulla è mai lasciato al caso e dove ogni elemento è sempre opportuno. Anche la produzione è discreta, non è eccessivamente pulita e moderna, ma è ben conservativa, è oscura, cupa, quindi adatta per quella che è la proposta musicale della band lombarda. Gran bel disco. Sosteniamo la buona musica, sosteniamo il metallo italiano. Fate vostro questo disco senza esitazione.

Voto: 8,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento