Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 9 maggio 2011

PENDRAGON - Passion


Un disco davvero affascinante e forse nel complesso direi anche spiazzante. I Pendragon, attivi ormai da poco meno di trenta anni, sono una band assolutamente nota a livello mondiale e questo nuovo "Passion", è il nono disco in studio realizzato dalla band britannica, che torna sul mercato discografico a distanza di tre anni dal precedente "Pure". Musicalmente ovviamente non ci sono stravolgimenti, i Pendragono hanno scritto pagine indelebili di musica sopraggina in ambito progressive assieme a gruppi come Marillion, IQ, Pallas e Twelfth Night, tributando nei propri disco band del calibro di Genesis e Pink Floyd. "Passion" si dimostra un lavoro davvero innovativo. La componente progressive ovviamente resta al centro di tutto, ma i Pendragon si dimostrano una band dinamica, che cerca di guardare con coerenza al futuro rinnovandosi in modo palpabile rispetto al passato anche più recente. Regna sovrana la melodia nella loro musica, ma c'è anche una voglia di innovarsi in senso stretto, con suoni moderni ed all'avanguardia, che arricchiscono notevolmente quella che è la proposta complessiva dei Pendragon, che in più d'un frangenti provano anche destreggarsi su toni più crudi e ruvidi del solito. Tecnicamente ci troviamo di fronte ad un lavoro di noteovole livello e spessore arstico, ogni componimento è impeccabile oltre che estasiante. Ma quello che piace dei Pendragon è la capacità di sedurre con musica complesso, all'appareza dalla presa difficile, ma invece molto semplice d'assimilare per la grande passione ed intensità contenuta al suo interno. I Pendragono componogono musica poetica ed ispirata e per questo mantengono sempre elevato il fattore coinvolgimento. Ottima anche la produzione, con un suono molto pulito e limpido. "Passion" è un'autentica opera d'arte, non lasciatevela scappare.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento