Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 10 marzo 2011

NANOWAR OF STEEL - Into The Gay Pride Ride


Tremendamente grandiii !!! Questi ragazzi ‘gaiii’ mettono tutto il loro bagaglio tecnico, tutta la loro cultura metal a servizio del nostro apparato digerente… per massaggiarci le budella dalle risate. Cioè… non ce la farete a restare impassibili, prima sorriderete, poi riderete, poi vi sganascerete… Logicamente i gruppi presi di mira dalla loro satira (potrebbero essere i ‘Forattini’ del metal) sono quelli più seriosi. Già dal monicker, come anche dal titolo di questo disco, si capisce che i primi sono i Manowar, poi se notate che hanno aggiunto il suffisso ‘Of Steel’ e recentemente un altro gruppo ha aggiunto il suffisso ‘Of Fire’ capirete che ce l’hanno con i Raphsody. Ma non solo, ascoltate la frase iniziale di Metropolis Pt.3 (sapete chi ha scritto Metropolis Pt. 1 & 2 vero ?) ‘Ora che ho perso la vista ci vedo di più…’ e sbammm… Geniale! Da questo momento in poi inizia un tour de force composto da 16 canzoni che prendono musicalmente e tecnicamente il meglio dai primi due gruppi citati, corredandole di citazioni sparse un po’ ovunque mutuate dal metal (Metallica, Iron Maiden, Judas Priest e power tedesco) ma anche dal rock in genere (Pink Floyd, Santana, ecc…) e da testi si inglese ma che se lo masticate un po’ vi scompiscerete alla grande. Come vi dicevo prima i nostri suonano veramente bene ed anche la produzione del lavoro è ottimale. Il lavoro lo potete scaricare gratuitamente dal sito della band (www.nanowar.it), quindi appena leggete queste righe non perdete un secondo di più ed andatevi a fare questo benedetto download, questa volta del tutto legale, poi se capitano a suonare dalle vostre parti sapete cosa fare…

Voto: 8/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento