Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

martedì 25 gennaio 2011

BELPHEGOR - Blood Magick Necromance


I Belphegor sono ormai una certezza nell'ambito del black metal di fama mondiale. Provenienti dalla vicina Austria ed attivi praticamente da diciotto anni, giungono con questo nuovissimo "Blood Magick Necromance", edito per la mastodontica Nuclear Blast, alla pubblicazione del loro nono album in studio facendo ritorno sul mercato discografico a distanza di due anni dal precedente ed ottimo "Walpurgis Rites - Hexenwahn". Da un punto di vista strettamente musicale, non ci sono assolutamente stravolgimenti. I fan più incalliti del gruppo austriaco posso restare tranquilli, perché fondamentalmente il marchio di fabbrica dei Belphegor non è stato scalfito di un solo millimetro. Ci troviamo invece di fronte ad un album maturo anche da diversi punti di vista. I componimenti sono molto buoni, a conferma delle immense doti compositive del gruppo, che ha invece lavorato molto sul piano strumentale. Il letto sonoro di ogni singolo brano è pressoché perfetto, neanche un solo arpeggio di chitarra è lasciato al caso e tutto è stato considerato con equilibrio e ponderatezza. Questo aspetto, non ha certamente fatto perdere al disco di spontaneità, ma è un dato certo che su questo lavoro in studio i Belphegor hanno sviluppato in modo massimale il fattore tecnico. "Blood Magick Necromance" nel complesso ha un buon impatto, anche dal primo ascolto, ma se messo negli auricolari più volte, può essere compreso e quindi apprezzato, in modo molto più profondo ed anche corretto se vogliamo. Ottimo il lavoro effettuato in fase di produzione. Il suono è molto tagliente e pulito, ma non è eccessivamente moderno e questo consente all'album stesso di essere ancor meglio apprezzato. Gran bel disco consigliato assolutamente a tutti gli amanti della band e del settore.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento