Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 29 dicembre 2010

MAGIC KINGDOM - Symphony Of War


I Magic Kingdom vengono dal Belgio e sono attivi da circa dodici anni. Nella band, troviamo volti noti del metallo europeo, ovvero tre quinti degli Iron Mask ed il cantante dei Dionysus Olaf Hayer, che in molti conosceranno per aver prestato la propria voce negli album solisti del nostro Luca Turilli dei Rhapsody Of Fire. Questo nuovo "Symphony Of War" edito per la teutonica Limb Productions, è la loro terza fatica in studio, che giunge a distanza di sei anni dal precedente "Metallic Tragedy". Musicalmente come facilmente intuibile, siamo nel campo del power metal di matrice sinfonica, dove i punti in comune con i nostrani Rhapsody Of Fire sono tanti e palpabili, tanto che in più di un frangente sembra di ascoltare dei momenti di album come "Legendary Tales" o "Symphony Of Enchanted Land". I Magic Kingdom però non copiano nessuno, è bene specificarlo, perché somigliare o essere simili, non significa certo essere uguali. La band belga ha una propria identità ed una personalità molto precisa e cerca in più frangenti di marcare la dimensione più tecnica della loro musica, tanto che spesso, sembra di ascoltare anche uno qualsiasi dei primi lavori targati Malmsteen. Il disco lo diciamo subito, è davvero molto buono, scorre in modo fluido ed intenso ed è anche dotato di un impatto notevole. Certamente questo non sarà il disco che cambierà il mondo metal, però è un lavoro di valore e per questo mertita attenzione. Forse si poteva fare qualcosa di più per quanto riguarda la produzione, non sempre all'altezza, ma questo non intacca il valore complessivo del disco. Da scoltarer la suite che conclude l'album, un autentico capolavoro.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento