Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 1 luglio 2011

A PALE HORSE NAMED DEATH - And Hell Will Follow Me


Archiviata l'avventura con i mitici Type "0" Negative, per i noti fatti che ormai ben sappiamo tutti e senza il vecchio amico Peter, Sal Abruscato ha deciso di non fermarsi ed ha messo in piedi questo progetto A Pale Horse Named Death. Forte di un contratto con la SPV e coadiuvato da Matt Brown dei Seventh Void, ecco che viena dato alle stampe il disco d'esordio di questo progetto intitolato "And Hell Will Follow Me". Vado dritto al sodo ed affermo anche senza alcun timore, che chi i aspetta una reincarnazione dei Type "0" Negative nel complesso non resterà deluso. Certo, ci sono le dovute differenze, ma l'anima e l'essenza ci sono tutte e basta ascoltare il disco per comprenderlo. Questo non è un confronto tra i due gruppi ed i due progetti, si commette un errore grossolano nel fare questo, ma è ovvio che un disco di questo tipo, in un momento determinato come quello attuale, può generare un certo tipo di aspettative, è una cosa normale e logica. Da un punto di vista strettamente musicale, gli A Pale Horse Named Death si assestano in un settore predefinito che va dal doom al gothic. Il suono della band è molto cupo ed oscuro e si rifà moltissimo ai primi lavori dei Type "0" Negative, ecco perché le radici di quel gruppo sono ben presenti. Viene meno la componente commerciale in favore di quella più metal e crepuscolare e Sal Abruscato dietro al microfono risulta assolutamente perfetto, almeno per quello che è il genere contenuto in questo disco. Lo stesso Sal Abruscato si occupa anche della batteria e di parte delle linee di chitarra, suddivise con Matt Brown che suona anche il basso. E' un duo che funziona, forte di brani d'impatto, forti nei contenuti musicali, impenetrabili grazie da un muro sonoro ruvido e robusto, colorato da una pacata melodia e da un maliconia speranzosa. E' un disco intenso e spontaneo, che non ha l'aria di essere studiato a tavolino, come spesso può accadare, tuttavia non è immediato nella presa, ma con più ascolti può essere compreso meglio il suo valore ed il suo spessore artistico. Discreta la produzione, appropriata per la musica degli A Pale Horse Named Death.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento