Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

sabato 18 dicembre 2010

INGRAVED - Onryou


Da pugliese come loro, è impossibile non conoscere una band del calibro degli Ingraved, perché dovrebbero riempire d'orgoglio ogni cittadino non solo di questa regione, ma di tutto il sud dell'Italia, se non dell'intera nazione. Non sto esagerando, perché questi ragazzi hanno faticato davvero tanto per raggiungere il livello al quale sono arrivati oggi e meritano davvero di raggiungere un elevato numero di consensi nel proprio percorso artistico. La band è attiva da poco meno di dieci anni e prima di questo splendido "Onryou", che viene dato alle stampe per la Power Pain Records, hanno prodotto un altro disco in studio, l'esordio "Hatred From Outside" datato 2006 e due EP, ovvero "Complete Domination" nel 2002 e "From The Eyes Of Pain" nel 2001. Un percorso che gli ha consentito con saggezza di evolversi passo dopo passo, fino ad arrivare a questo "Onryou", un disco maturo e completo da diversi punti di vista. Siamo di fronte ad un disco fatto col cuore, nelle note composte dagli Ingraved, è facile percepire la passione di questi ragazzi ed è altrettanto facile toccare con mano la loro classe ed il loro incredibile talento. Il disco è davvero buono e non lo dico solo perché gli Ingraved sono pugliesi come chi scrive, ma perché questo gruppo oltre ad avere un'identità precisa, mostra di essere in possesso anche di una fortissima personalità. Fondamentalmente, gli Ingraved suonano una sorta di death metal moderno e melodico, molto vicino a quello della scena scandinava, ma la qualità delle canzoni presenti in "Onryou" è da fare invidia anche ai mostri sacri del settore. C'è quindi dell'immensa qualità compositiva, ma anche della notevole qualità tecnica, perché gli Ingraved dimostrano di essere anche dei musicisti molto preparati. Altra cosa sbalorditiva, è l'ottima produzione. Il suono di "Onryou" è pulito, ma anche molto moderno ed attuale e questo gli consente di raggiungere un livello elevatissimo da un punto di vista qualitativo. Cosa altro aggiungere, che è un grande disco e dovete farlo assolutamente vostro senza alcun indugio. Bravi Ingraved, il futuro è con voi!!!

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento