Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 4 novembre 2010

NIKKI SIXX - The Heroin Diaries (con la partecipazione di Ian Gittins)


Dopo aver suscitato scalpore ed essere conseguentemente diventato un best seller negli U.S.A.,dove è stato pubblicato originariamente nel settembre 2007,viene pubblicato in Italia (ed altri 11 paesi) quest’agghiacciante testimonianza di un uomo,una rockstar,un tossico (…all’epoca dei fatti,ora è pulito) che,come asseriva il suo collega batterista Tommy Lee,quando si trattava di avere a che fare con le droghe pesanti “s’è spinto sempre oltre”. Nikki Sixx,bassista dei Motley Crue,mette a nudo se stesso facendoci scoprire i demoni che lo hanno tormentato un’intera vita,sebbene il diario sia incentrato sull’osservazione di un periodo lungo un anno,precisamente dal 25 dicembre 1986 allo stesso giorno dell’anno successivo…Un inferno lungo 408 pagine che potrebbe essere tranquillamente trasfigurato in altri periodi visto che Nikki ha sempre fatto uso costante di droghe pesanti fin da quando è iniziata la sua avventura nel rock. Ed è dei drammi psicologici interiori che riguardano la sua vita di uomo più che quella di musicista che si parla in questo libro,cioè per essere più precisi magari nell’arco di una giornata Nikki dice: ‘alle ore XX sono andato a suonare’…poi stop con la musica ed arriva la droga…Sentiti sono i ringraziamenti alle persone che nel bene e nel male hanno accompagnato positivamente la sua esistenza,mentre non mancano i ‘vaffa’ a chi li ha meritati. Sono inoltre presenti dichiarazioni di Slash e degli altri Crue che circondavano la vita del rocker in quel periodo ed un glossario di stampo medico/scientifico per far meglio comprendere al lettore cosa vuol dire essere dipendenti da sostanze proibite. Elegantissima la veste tipografica,splendide ed allo stesso tempo drammatiche foto ed illustrazioni,pregiatissima la carta di quest’edizione a cura dell’editore Chinaski.

Voto: 9/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento