Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

martedì 2 novembre 2010

MONSTER MAGNET - Mastermind


I Monster Magnet non hanno certamente bisogno di alcuna presentazione, attivi ormai da oltre venti anni, la band statunitense raggiunge con questo nuovo "Mastermind" edito per la Napalm Records, quota otto in fatto di album prodotti in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a distanza di tre anni dal precedente "4 Way Diablo". Musicalmente il suono del gruppo a stelle e strisce è ben conosciuto, il loro è una sorta di stoner rock massiccio, colmo di elementi metal tradizionali, ma anche molto moderni ed attuali ed anche "alternative" in certo senso. "Mastermind" è comunque un disco diverso dai propri predecessori, perché anche se il marchio di fabbrica è rimasto immutato, i Monster Magnet hanno messo da parte tutti quegli elementi più commerciali della propria musica, pur non tralasciando momenti particolarmente accattivanti ed estremamente melodici, capaci di rendere maggiormente attrattivo il loro sound. Ne viene fuori un disco coerente con il passato dei Monster Magnet, psichedelico e frizzante, ma anche molto duro e forte come deve suonare un disco di metal e rock composto con i sacri crismi. La prova di Dave Wyndorf poi dietro al microfono, è senza alcuna ombra di dubbio eccellente, tanto che in più d'un frangente ricorda il miglior Ozzy Osbourne ed in più momenti emerge anche maggiormente la sua personalità, quando la musica del gruppo statunitense diventa più aggressiva e robusta. "Matermind" poi, si conferma un lavoro dallo spessore tecnico elevato, grazie al buon lavoro della chitarra di Ed Mundell, essenziale e sempre molto efficace. Ottima anche la produzione, grazie ad un suono assolutamente all'avanguardia. Buon disco.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento