Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 10 settembre 2010

EQUILIBRIUM - Un Passo Oltre il Metal


Intervista agli Equilibrium in occasione del loro ultimo album in studio "Rekreatur", ci risponde per l'occasione il chitarrista della band Andreas Völkl:

Come definiresti in termini di musica il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Siamo sempre interessati a stili musicali molto diversi, anche oltre il genere metal. Quando iniziamo a comporre in un primo momento, abbiamo sempre un aspetto particolare o un sentimento che vogliamo mostrare attraverso una canzone. Tastiere e orchestrazioni sono entrambi molto importanti per la creazione delle atmosfere. E' tutto "cambiato un po'", perché adesso abbiamo chitarre più evolute. Nel nostro nuovo album le chitarre sono determinanti.

Quanto tempo è servito per registrarlo?

-Abbiamo iniziato a scrivere le canzoni tra l'estate e l'autunno del 2009, il testo è stato scritto tra dicembre del 2009 e marzo 2010. E dopo il nostro breve tour nel mese di dicembre, siamo andati dritti in studio per registrare le nostre nuove canzoni!

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-E' René che compone tutte le canzoni. Dopo l'ispirazione, è sempre importante per lui dimostrare un sentimento speciale per ogni brano. Dopo aver finito una canzone, c'è una pre-produzione del brano, per scrivere i testi. A volte abbiamo un'idea o un'ispirazione, prima, a volte siamo inspirati dalla stessa musica.

Quali sono gli argomenti affrontati nel nuovo album?

-"In Heiligen Hallen", "Der Wassermann" e "Ist Wenn Erdreich Bricht", sono sull'antica mitologia tedesca. Questa volta abbiamo deciso di scegliere la vecchia mitologia tedesca a causa del maggior tempo vissuto nei luoghi sono avvenuti i singoli fatti. Ma oltre a questo, abbiamo anche sperimentato dei testi personali e due brani inoltre, sono influenzati dal paganesimo. Ci sono anche cose personali nei nostri testi e tutto dipende dai nostri episodi di vita vissuti!

Quale è il brano del nuovo album al quale ti senti più affezionato?

-Mi piace tutto, ma specialmente "Der Wassermann". Tutto è perfetto. Il suono delle onde, all'inizio della canzone, prima che sfiori la corda della chitarra. La storia è stata scritta davvero assieme alla musica, siamo tutti felici del risultato, molto!

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-E' difficile rispondere. Per molti, molti anni, abbiamo avuto influenze da gruppi come, Catamenia, Menhir, i vecchi Dimmu Borgir, Falkenback e così via. Ora abbiamo trovato il nostro stile di comporre musica. Importanti influenze che ora abbimo vengono fuori dalle colonne sonore.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Mi aspetto di suonare ad un grande show, dove suoneremo alcune delle cose nuove, siamo davvero felici di questo! E' sempre bene non aspettarsi più di tanto, perché tutto dipende dai fans. Le prime reazioni no sono state così male, sembra che alla maggior parte dei nostri fans piaccia.

Cosa ne pensi del mondo della music business?

Alla fine, si tratta di un business come tutti quelli che si possono trovare ovunque. Qualcuno sta producendo e altri stanno vendendo la nostra roba, altri possono condividere il risultato o il profitto. Ora a differenza dei nostri primi anni, non abbiamo niente da lamentarci.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Per essere onesti, non abbiamo delle difficoltà e questo noi lo apprezziamo. Siamo una band abbastanza giovane. Dall'inizio del 2010 abbiamo deciso in primo luogo, solo di concentrarci sugli Equilibrium. Per ora, e per fortuna, non abbiamo ancora nulla da lamentarci.

C'è qualche musicista con il quale desiderate collaborare un giorno?

-Per ora, non ho una persona speciale nella mia mente. Un obiettivo per il futuro degli Equilibrium, potrebbe essere quello di lavorare con una vera orchestra, un giorno.

Quali sono i piani futuri per la band? Come volete promuovere il vostro nuovo album?

-Quest'anno suoneremo alcuni concerti ad importanti festival, in autunno prenderemo parte al Tour Heidenfest! Poi suoneremo il nostro primo show in Italia, a Bologna ed è grande! Bene, questo fa naturalmente parte della nostra promozione. Per l'anno prossimo abbiamo già nei piani un nuovo tour. Prima il periodo dei nostri tour era più breve, ora invece, ognuno di noi ha tempo giusto per andare in tour. Questo era anche un argomento determinante per decidere di concentrarci sugli Equilibrium come priorità.

Pubblicherete un live CD o un DVD?

-Sì, un giorno, ma per ora nulla è nei piani.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Venite metallari! Siamo davvero lieti suonare a Bologna! Speriamo che vi piaccia il nostro album "Rekreatur" come piace a noi, ci si vede in tour!

Intervista di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento