Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

sabato 11 settembre 2010

EQUILIBRIUM - Rekreatur


Gli Equilibrium vengono dalla Germania e sono attivi da poco meno di dieci anni. In questo periodo hanno composto tre dischi di notevole qualità e spessore, a cominciare dall'esordio "Turis Fratyr" del 2005, seguito dal pregevole "Sagas" del 2008. A due anni di distanza dalla loro ultima uscita, ecco arrivare sul mercato discografico questo pregevolissimo "Rekreatur", un disco che rimarca immediatamente i notevoli passi in avanti compiuti dal gruppo teutonico, da un folto numero di punti di vista. Uno e forse il più palpabile, è l'elevato livello compositivo. Le canzoni di Rekreatur scorrono in modo fluido e dinamico e si lasciano apprezzare dall'inzio alla fine. Il modo di comporre degli Equilibrium è diventato molto nobile ed elegante, ma questo non è un segnale di divisione dal passato, perché il sound della band tedesca resta molto ancorato agli esordi. La differenza sta nel fatto che oggi nulla è lasciato al caso, la cura degli arrangiamenti di "Rekreatur" risulta a dir poco maniacale e la produzione, moderna ed attuale, non fa altro che valorizzare al punto giusto i singoli componimenti presenti del disco. La band è notevolmente maturata e dimostra di saper pondere bene i vari suoni con gusto, a conferma di questo concetto, c'è l'uso molto equilibrato degli elementi sinfonici, che non va mai oltre il limite del buon senso. La cosa nella quale gli Equilibrium sono notevolmente migliorati, è senza alcuna ombra di dubbio nella personalità. Gli Equilibrium sanno quello che vogliono e lo ottengono senza grossi problemi e questo è senza alcuna ombra di dubbio un merito. Ottimo disco, da avere a prescindere dai propri gusti musicali personali.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento