Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

sabato 10 aprile 2010

WINTERWOLF - Cycle Of The Werewolf


Attivi dal 1997 i Finlandesi Winterwolf sfoderano nel loro ultimo lavoro, “Cycle of the Werewolf” il loro miglior lavoro. Le atmosfere cupe e i riff potenti si susseguono in continuazione e il loro death-thrash è sicuramente molto concreto ed essenziale. “Cycle of the Werewolf” è un album potente e privo di delicatezze, mentre cattiveria, violenza e testi che trattano di morte, orrore, guerre e ovviamente di lupi danno spazio ad emozioni che scaturiscono paura e terrore. L’album è piuttosto ben strutturato ma non è facilissimo da ascoltare, vuoi anche per un non eccellente lavoro di rifinitura in sede di registrazione che a reso i suoni un po’ troppo impastati tra loro e quindi di difficile interpretazione in un primo ascolto. Influenzati dai grandi maestri del genere come Morbid Angel, Obituary e così via non hanno saputo trarre da loro un successivo innovamento e purtroppo si sono limitai a creare si un bel album ma a mio malgrado di cose già sentite. In definitiva il lavoro è discretamente buono e per gli amanti più puristi del genere ci sarà da divertirsi mentre per chi cerca qualcosa di nuovo e di innovativo c’è ben poco da ascoltare. In effetti dopo tanti anni di lavoro e di cambi di formazione ci si aspettava qualcosina di più.

Voto: 6,5 /10

Nicola Lucarelli

Nessun commento:

Posta un commento