Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

domenica 4 aprile 2010

SPITFIRE - Time And Eternity


Nati nel 1981, i veronesi Spitfire dopo due demo ed un singolo dati alle stampe negli anni ottanta, si sono fermati per diversi anni per poi ritrovarsi all'inizio del nuovo millennio, pubblicando negli anni a seguire una compilation nel 2002 ed un live nel 2007. Oggi ecco arrivare il primo disco, ossia questo "Time And Eternity" che giunge sul mercato discografico per merito dell'ottima My Graveyard Productions. Musicalmente siamo nel campo dell'heavy metal tradizionale, quello saldamente ancorato nei mitici anni ottanta e possiamo tranquillamente affermare che i Spitfire hanno sfornato davvero un grandissimo disco. Le influenze nel complesso sono le consuete, Iron Maiden, Manowar, Saxon, Judas Priest, ma soprattutto Virgin Steele, tanto che in alcuni momenti la voce del bravo Giacomo "Giga" Gigantelli (Danger Zone) sembra quella del miglior Dave De Feis. "Time And Eternity" scorre via che è una bellezza. Il disco è fluido, ma soprattutto dinamico ed essendo curato anche nel più piccolo dei particolari, è accomunabile senza grossi intoppi ad ogni classico che ha fatto la storia di questo settore. Grandi cavalcate di chitarra, assoli taglienti e riff graffianti e robusti, questa è la ricetta di una band che con la propria musica sa coinvolgere, trascinare e soprattutto entusiasmare. "Time And Eternity" contiene brani sensazionali, dall'impatto molto forte e dalla portata notevole, ma anche molto semplici da assimilare, tanto che alla fine si stampano nella mente e non ti lasciano più, ritrovandoti poi a canticchiare i ritornelli di canzoni epiche e di grande effetto. Un esempio pratico? Ascoltate "Spirits Of The Mountain", scorrerà per sempre nelle vostre vene senza mai abbandonarvi. Siamo quindi di fronte ad un disco di grande qualità, anche perché è notevole lo spessore tecnico e l'abilità compositiva dei musicisti coinvolti. Ottima anche la produzione, che consente a "Time And Eternity" di suonare in modo molto moderno ed attuale. Grande album davvero. Se amate l'heavy metal d'autore, questo è senza dubbio il disco che stavate cercando.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento