Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 5 marzo 2010

VOICES OF DESTINY - Le Voci del Destino


Intervista ai teutonici Voices Of Destiny, ci risponde la cantante del gruppo Maike Holzmann:

Come descriveresti in termini musicali il nuovo album? Vuoi introdurlo?

-Il suono dei Voices Of Destiny e quindi di "From the Ashes" è caratterizzato da una miscela di voci liriche, pulite ed aggressive, fuse con elementi orchestrali e metal puro, con chitarre heavy, ed una batteria veloce.

Quanto tempo è stato necessario per registrarlo?

-Abbiamo iniziato a registrare la batteria nel mese di agosto 2009 e terminato la voce nel novembre 2009. La maggior parte del materiale strumentale è stato registrato nel nostro studio, gli Studios Krabbesackduschder, in estate. Le voci sono state registrate da Andy Horn presso i The Red Room tra ottobre e novembre.

Quale è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Lukas (Palme il tastierista n.d.r.) compone le strutture di base, le melodie ed i testi di una canzone. Poi sviluppiamo i vari dettagli tutti insieme nella nostra sala prove.

Quali sono i temi trattanti nel nuovo album?

-Gli argomenti sono molto diffusi. La maggior parte delle canzoni parlano di sentimenti e di opinioni personali, altre critiche sulla società e sul loro impatto sulla terra.

Quale è il brano del nuovo album al quale ti senti più affezionata?

-E' una domanda molto difficile da rispondere, dato che non si preferisce una canzone ad un'altra. Ogni singola canzone è speciale ed ha un proprio percorso. Dipende sicuramente dall'umore, ma a Lukas al momento, come cantautore, piace molto "Not The One".

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Quando come band abbiamo iniziato, nel 2004, le nostre influenze principale sicuramente erano band come Epica, Nightwish e così via. Ma negli ultimi due anni sono apparse parti più pesanti nelle nostre canzoni. Per citare alcune bande che ci hanno ispirato direi Soilwork, In Flames e così via.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

-Naturalmente vogliamo che alla gente piaccia ascoltare la nostra musica e che il disco ci dia più notorietà nella scena metal.

Cosa ne pensi del music business? Come lo giudichi?

-Bene, non abbiamo siamo entrati molto in contatto con questo mondo, ma comunque non ci aspettiamo di diventare ricchi (ride n.d.r.).

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

-Siamo in fase di discussione, speriamo di non scomparire dopo il primo album e di essere in grado di riprodurre alcuni grandi spettacoli dal vivo.

C'è qualche musicista con il quale desiderate collaborare un giorno?

-Non sappiamo se c'è una persona specifica con il quale vorremmo collaborare, ma sicuramente sarebbe bello lavorare con un grande orchestra sinfonica.

Quali sono i programmi futuri per la band? Come volete promuovere il vostro nuovo album?

-Quando tutto gira bene col lavoro puoi registrare album dopo album per i prossimi cento anni (ride n.d.r.), speriamo di andare in tour in tutto il mondo e suonare in molti posti diversi.

Sarà pubblicato un live CD o un DVD?

-Non nel prossimo futuro, ma se avremo la possibilità ci piacerebbe sicuramente.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Ciao, noi siamo Voices Of Destiny, veniamo dalla Germania e ci presentiamo con il nostro album di debutto "From The Ashes". Abbiamo dato del nostro meglio per creare un buon album di metal e spero vi piaccia ascoltare la nostra musica, allo stesso modo come noi ci siamo divertiti a realizzarlo. Keep rocking!

Intervista a cura di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento