Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

martedì 9 marzo 2010

EXCALION - High Time


Attivi praticamente da ormai dieci anni e provenienti dalla Finlandia, questi bravissimi Excalion giungono con questo nuovo "High Time", edito per la Limb Music, alla pubblicazione del proprio terzo lavoro in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a tre anni di distanza dal precedente "Waterlines". Da un punto di vista strettamente musicale, siamo di fronte alla classica band che suona un power metal di matrice scandinava e di tipo melodico, ma questo non vuol dire che siamo di fronte ad una band clone di altre, anche se nel complesso gli Excalion non scoprono nulla di nuovo. C'è molto di gruppi come Stratovarius, Nocturnal Rites e Sonata Artica nella musica degli Excalion, come anche degli Edguy o degli Heavenly, tanto per fare qualche esempio celebre, ma anche dei Masterplan per essere onesti, anche perché nel sound della band scandinava c'è una marcata presenza dei Rainbow e del Malmsteen dei tempi d'oro. Senza fare troppi giri di parole, "High Time" è davvero un gran bel disco, ben prodotto e ben suonato, capace di rimarcare in ogni frangente l'ottimo spessore tecnico del gruppo, specialmente se ci andiamo a soffermare sull'egregio lavoro delle chitarre. La produzione è ottima e dona al disco un suono molto moderno ed attuale, che consentirà agli Excalion di competere senza problemi anche con band di maggiore fama. Questo perché "High Time" è formato da brani snelli ed incisivi, dotati di un impatto di notevole portata, capaci di essere ponderatamente ruvidi e robusti all'occorrenza, ma anche avvolgenti ed estremamente affascinanti quando la melodia regna sovrana. Poche parole quindi, se amate questo genere acquistate senza problemi questo disco, differentemente virate altrove il vostro sguardo.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento