Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 8 ottobre 2009

BELPHEGOR - I Riti delle Tenebre


Intervista agli austriaci Belphegor, ci risponde Helmuth, voce e chitarra della band:

Come descriveresti in termini musicali il vostro nuovo album? Vuoi introdurlo?

-I nostri album nel complesso sono estremamente vari, questo è il più intenso ed epico che mai, anche pieno di magia. Ci sono nuovi elementi e strutture aggiunte, abbiamo utilizzato anche alcuni campionamenti qua e là, per dare al disco una sensazione più fredda e rituale. Questo disco è un nuovo grande passo evolutivo per questa band in termini di suono, per la composizione e la musicalità, sono davvero soddisfatto.

Quanto tempo è stato necessario per registrarlo?

-Abbiamo registrato ancora una volta nello "Stage One Studios" di Kassel in Germania ed è stato un privilegio lavorare di nuovo con il produttore Mr. Andy Classen, per le sensazioni, la produzione, le canzoni ... è stato incredibile per creare questo nuovo disco. Abbiamo diviso il tutto in cinque settimane ed in cinque diverse sessioni in studio. Tra le interruzioni del tour siamo entrati in studio a dicembre 2008 e siamo usciti a giugno 2009.

Quale è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

-Dipende, a volte abbiamo bisogno di un solo mese, a volte ci sono voluti anni per mettere una canzone in un album.

Quali sono i temi affrontati nel nuovo album?

-In realtà, la musica viene prima e domina tutto, il resto è la morte, il diavolo ed il sesso, è sempre stato così dai primi giorni di vita della band ed è così ancora oggi. Walpurgis Rites - Hexhenwahn è la celebrazione del 30 aprile, meglio conosciuto come il Walpurgis Night, il sabato oculto sulle montagne nel bosco, con tutte le streghe, le orge eccessive ed altro di simile. Sono sempre stato affascinato dall'idea e l'atmosfera che circonda le streghe e tutte le oscurità che vanno con tutto questo. La magia, le sostanze. I versi inzoltre sono i canti originali tratti da libri arcaici scritti in latino, tedesco ed inglese, maledetti e pazzo come la musica. Hexhenwahn per esempio è una parola antica che non esiste più, creata dalla chiesa maledetta contro la libertà di pensiero della gente, delle streghe, delle celebrazioni a prescindere. Il senso è come "witch plague".

Quale è il brano del nuovo album al quale ti sente più affezionato?

-E' molto difficile da dire amico, tutti i brani caratterizzano un proprio momento ed è caratterizzato da elementi forti. Brani ad alta velocità offensiva come Walpurgis Rites, Hekate Destroyer o Reichswehr in Blood uccidono tutto e lasciano polvere e cenere. Veneratio Diaboli - I Am Sin, è un esperimento interessante, è la canzone più epica mai scritta, con un sacco di influenze di Mozart e Bach influenze, anche Der Geistertreiber è una canzone fresca, la prima dei Belphegor totalmente in lingua tedesca.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

-Ci sono molte band che mi hanno ispirato, alcune non esistono più. Potrei dirti band tradizionali come Death, Nile, Mayhem, Rainbow, Morbid Angel, Slayer, Black Sabbath e tutta la NWOBHM, il Metal, il Rock qualunque cosa sia la migliore, musica onesta, vanno bene i compositori classici, si fotta tutto il resto amico.

Cosa ne pensi della music business? Come si fa a giudicarlo?

-Il successo creato dal business è un danno e ha distrutto tante grandi band.

C'è qualche musicista con il quale desideri collaborare un giorno?

-Sono tutti morti, spero di incontrare alcuni di loro all'inferno...

Quali sono i programmi futuri per la band? Come volete promuovere il vostro nuovo album?

-Ci sarà un tour privo di soste in tutto il mondo come sempre. I Belphegor ritornano in Italia il 19 gennaio. Saremo a Bologna, all'Estragon di nuovo con Kataklysm. L'Italia ha sempre avuto una folla selvaggia nel metal rispetto al resto d'Europa, siamo sempre usciti a brandelli, ma esistiamo e celebriamo il metallo con i demoni. Ci saranno più date nel 2010 per l'Italia, ne siamo sicuri esperiamo finalmente che potremo suonare a Roma, non ci siamo mai stati lì.

Sarà pubblicato un live CD o un DVD?

-Al momento non è in previsione.

Vuoi lasciare un messaggio ai nostri lettori?

-Grazie per lo spazio. Ascoltare il nostro nuovo album Walpurgis Rites - Hexhenwahn e corna in alto per tutti i metal fratelli e sorelle. I Belphegor sono tornati per fottervi il cranio. www.belphegor.at www.myspace.com/Belphegor

Intervista a cura di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento