Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

martedì 14 giugno 2011

STORMWARRIOR - Heathen Warrior


Ancora un disco ben fatto. Stimo molto questa band, perché sa comporre devvero del buon heavy/power metal, rifacendosi certamente alla scena tradizionale, ma mettendoci anche molto di proprio e non è spesso un fatto comune di questi tempi. I tedeschi Stormarrior sono ormai ampiamente noti al grande pubblico, sono attivi dal 1998 e hanno sempre composto album di buona qualità, almeno dal mio punto di vista. Questo eccellente "Heathen Warrior" è il loro quarto lavoro in studio, che intervallato dal live uscito lo scorso anno, viene dato alle stampe per merito della Massacre Records a tre anni di distanza dal precedente "Heading Northe". Non aspettatevi grosse novità, nel complesso la musica degli Stormwarrior è rimasta sempre la stessa, ma quello che piace di questo disco è il fatto di come questa band sia maturata ed anche molto, sia da un punto di vista tecnico che compositivo. I brani sono compatti, sono potenti ed hanno un impatto molto forte, oltre a risultare di facile presa e di semplice assimilazione. Non c'è un grossa complessità di fondo ed anche la versatilità non è il punto forte della band, ma mantengono sempre alto il fattore coinvolgimento e questo è certamente un punto al loro favore. Poi c'è il fattore tecnico, certamente non elevato all'ennesima potenza, ma comunque di grande qualità ed intensità e questo si sente in ogni singola nota presente nel disco. Thunder Axe dietro al microfono non è autore di una prova al di sopra della madia, ma comunque il suo timbro è sempre determinante, perché identifica e non poco il sound complessivo della band. Inutile fare poi eccessivi paragoni con altre band, io vedo molto negli Stormwarrior degli Hammerfall, ma ormai seguono una identità precisa e mostrando sempre una personalità molto forte e questo nel complesso può anche bastre. Discreta la produzione, tradizionale e non eccessivamente moderna, ma certamente appropriata al classico sound della band teutonica. Se amate questo genere, questo disco vi piacerà sicuramente.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento