Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 30 giugno 2011

PLAYGROUND TRAUMA - Playground Trauma


Esattamente un mese fa è stato presentato il primo ed omonimo album di questa band di Pistoia, che propone un metal alternativo basato sul crossover di generi come il punk, l’hardcore, il thrash, il metal più canonico oltre all’hip hop che non manca mai in casi del genere. Personalmente non ho mai amato questo genere di metal ma và detto, in tutta sincerità, che questa band ha una particolarità nient’affatto trascurabile che fa la differenza: declama le sue liriche in italiano, e questo vuol dire molto… Perché si riesce a comprendere tutta la rabbia che provocano certe situazioni, che accadono a livello internazionale come nel nostro paese e magari si riesce anche a condividerla. Questo è il viatico ad uno scatenarsi di emozioni che magari la mancata comprensione delle liriche avrebbe impedito, oltre a dare all’insieme un tocco di originalità del tutto nazionale. Poi c’è anche da dire che i brani sono davvero efficaci, completati da refrain corali che ‘tirano’ oltre al fatto che tutto il lavoro è pregno di una tensione che rimane tangibile dall’inizio alla fine. Va anche detto che il disco è stato ottimamente registrato privilegiando l’impatto e l’aggressività per cui non sottovaluterei affatto questi ragazzi. Per info http://www.gattimusic.com/ oppure http://www.newidols.org/ .

Voto: 7/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento