Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

martedì 21 giugno 2011

the BASStards, il nuovo progetto di Alberto Rigoni e Simone Vignola


Black Cavia Records è orgogliosa di presentare la nascita del nuovo progetto "the BASStards", frutto dell'unione dei due bassisti italiani di fama internazionale Simone Vignola e Alberto Rigoni.

I due musicisti dopo essersi conosciuti all'Euro Bass 2010 hanno deciso di intraprendere questa nuova avventura musicale che fonde i loro diversi stili e background musicali.

Riff di basso pieni di groove, melodie e atmosfere coinvolgenti sono solo alcuni degli elementi di questo nuovo eccitante progetto.
Il loro primo singolo "Obsession" sarà pubblicato il 2 luglio 2011. Nel frattempo è possibile vedere una breve anteprima (live) al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=wc8IZwz-Fio

Artist Website: www.thebasstards.com
Twitter: www.twitter.com/the_basstards
Facebook: www.facebook.com/thebasstards
Label website: www.blackcaviarecords.com

Alberto Rigoni: artista solista, bassista dei TwinSpirits e di Lady & the BASS, dopo il successo ottenuto con il primo disco "Something Different" (Lion Music 2008), sta consolidando la propria fama con il nuovo album "Rebirth" (Nightmare Records - Sony/RED 2011) che vanta la partecipazione di illustri ospiti quali Gavin Harrison (Porcupine Tree), John Macaluso, Michael Manring e Yves Carbonne. Alberto usa: Dingwall Bass Guitars, Aguilar Amplification, Ernie Ball Strings, HipShot, Comfort Strapp, Sonuus, Peterson Tuners. www.albertorigoni.net

Simone Vignola: vincitore dell'Euro Bass Day 2009 e del BOSS Loop Station Contest 2010 (selezione italiana). Simone si è esibito all'EuroBass Day, European BassDay, AmsterBASS, NAMM show condividendo il palco con artisti quali Richard Bona, Billy Sheehan, Scott Henderson, Matthew Garrison, Bobby Vega, Adam nitrii e molti altri. Simone ha inoltre aperto i concerti del tour italiano 2011 dei Level 42. Usa: TC Electronics amps, TC Helicon VoiceLive 2, ESP power cables e Harvest Bags. www.simonevignola.com

Comunicato Stampa

Nessun commento:

Posta un commento