Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

domenica 6 marzo 2011

SANGE:MAIN:MACHINE - Ready For The Show


Messa da parte l'avventura con i Tarchon Fist, con i quali in cinque lunghi anni ha registrato due dischi in studio eccellenti ed un ottimo DVD live, dopo pochi mesi il bravo vocalist nostrano Luigi "Sange" Sangermano ha rimesso in piedi i suoi "Sange: Main: Machine", coadiuvato in questo progetto da musicisti di notevole spessore, ed ha prodotto questo pregevole "Ready For The Show", un disco in studio composto da brani scritti nei primi anni del nuovo millennio, ma dalla resa più che attuale. Andando dritti al sodo, possiamo immediatamente affermare che ci troviamo di fronte ad un album di notevole fattura e spessore artistico, dove nessun dettaglio viene lasciato al caso. Da un punto di vista strettamente musicale, i Sange:Main:Machine assestano le proprie radici sonore all'interno dell'hard rock tradizionale, con i Deep Purple (in particolare dell'era Coverdale) ed i Thin Lizzy tra i punti di riferimento principali. L'influenza maggiore però, sembra giungere prevalentemente dai mitici Whitesnake, non a caso come appeal, il buon "Sange" in più di un momento ricorda il miglior David Coverdale. Ne viene fuori quindi un disco intenso, ispirato, dotato di un impatto molto forte e di una presa facile, supportato da canzoni compatte ed incisive, capaci di rivolgere senza alcun intoppo lo sguardo al futuro, pur avendo le proprie fondamenta ben assestate in uno stile nel complesso datato. Piace di "Ready For The Show" la qualità delle singole canzoni, davvero eccellenti, ma spicca anche il notevole livello tecnico dei musicisti coinvolti, soprattutto se ci soffermiamo sul lavoro delle chitarre. Ottimo anche il lavoro effettuato in fase di produzione. "Ready For The Show" giova di un suono pulito, moderno e più che adatto alla proposta musicale dei Sange: Main: Machine. Gran bel lavoro!

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento