Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 14 ottobre 2009

PESTILENTIAL SHADOWS - In Memoriam, Ill Omen


Vengono dall'Australia questi Pestilential Shadows, band dedita ad un crudo e puro black metal, attiva dal 2003, che con questo nuovo "In Memoriam, Ill Omen" giunge al terzo lavoro in studio, tornando sul mercato discografico a tre anni di distanza dal precedente "Cursed". Diciamolo subito, il disco è discreto, gli amanti del black metal sicuramante lo apprezzeranno, ma nel complesso è un insieme di canzoni che non decollano e che restano piatte, non godendo di fluidità e di un determinato dinamismo. I canoni del settore vengono tutti rispettati, i Pestilential Shadows dimostrano anche di avere delle pregevoli doti tecniche, ma i vari pezzi presenti in "In Memoriam, Ill Omen" sono tutti simili e fortemente scontati quanto prevedibili allo stesso tempo, concento che penalizza di molto questo disco. Anche la produzione non sembra del tutto appropriata, è certamente pulita, ma in alcuni frangenti sembra cruda, ruvida, non dando il giusto lustro a quelle che sono comunque le qualità della band. Come voto finale, non si può andare ne oltre e ne sotto la sufficienza, oltre perché la band nonostante le buone potenzialità non cerca mai di osare, provando a distinguersi dalla massa generale, sotto perché complessivamente il disco non è certamenta da gettare, anzi ha diversi spunti interessanti, che però restano isolati. Possiamo infine dire che "In Memoriam, Ill Omen" è quindi il classico disco consigliato solo ai fan della band ed agli ascoltatori incalliti del settore.

Voto: 6/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento