Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 8 aprile 2011

WIZARD - ...Of Wariwulfs And Bluotvarwes


Adoro questi Wizard, perché anche se non si rinnovano mai, almeno sai sempre cosa aspettarti ed i loro dischi sono sempre di grandissimo livello. Il gruppo teutonico non ha certo bisogno di presentazioni. Attivi dal 1989, quindi da circa ventidue anni, giungono con questo nuovo e pregevole "...Of Wariwulfs and Bluotvarwes", edito della massiccia Massacre Records, alla pubblicazione del proprio nono album in studio, facendo ritorno sul mercao discografico a due anni distanza dal possente "Thor", un disco che nel complesso molto simile a quello che stiamo recensendo in questo momento. Da un punto di vista strettamente musicale, con i Wizard non vi è alcuna possibilità di errore. Il loro stile è saldamente ancorato ad un heavy/power metal di matrice epica, con una moltitudine di punti in comune con i Manowar ed i Virgin Steele, risultando allo stesso tempo fortemente contaminato dal sound tipicamente tedesco di gruppi come Primal Fear e Grave Digger. In più, c'è anche un tocco di Circle II Circle che rende più preziosa la musica del combo teutonico. Detto questo, possiamo aggiungere anche che se "...Of Wariwulfs and Bluotvarwes" non cambiarà il mondo e contemporaneamente il mondo del metallo pesante, allo stesso tempo non delude le attese, dimostrando di essere un disco di pregevole fattura e di grande qualità. I brani sono compatti, sono diretti e privi di eccessivi virtuosismi ed hanno un impatto molto forte, oltre a risultare di facile presa. Tecnicamente il livello è molto elevato, come anche la qualità compositiva del resto. Chiosa affidata alla produzione, moderna ed attuale, certamente appropriata alla musica dei Wizard. Se amate questo genere non resterete delusi.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento