Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 23 febbraio 2011

SKANNERS - Factory Of Steel


Siamo davvero felici di salutare il ritorno del gruppo di Bolzano, che da ben trent’anni calca il palco proponendo il suo heavy metal di altissima caratura. Pur con uno stile radicato pienamente negli anni ’80, i nostri ragazzi hanno rinvigorito ed attualizzato in ogni momento il loro sound, facendo si che ognuno dei loro lavori, usciti anche recentemente, non risulti mai un amarcord di ciò che fu, ma al contrario una vera e propria guerra sonora. E sempre con la loro simpatia, col sorriso e la carica di cui si può godere quando li si apprezza dal vivo è stato sfornato questo cd, registrato a Bolzano e mixato in Germania, dove l’acciaio lo sanno lavorare molto bene. Incredibile la rabbia scatenata già nell’opener Never Give Up, il cui titolo è già una dichiarazione d’intenti (come il titolo del cd tra l’altro) e subito si delinea l’ottimo lavoro di tutto il gruppo, che da dimostrazione del fatto che gli ingranaggi sono ben oliati. Iron Man è ancora un’altra song graziata dalla performance di Claudio Pisoni, che in realtà è eccellente per tutta la durata del lavoro. L’inusuale apertura della title track sfocia comunque in un chorus epic oriented che farà i suoi buoni sfracelli dal vivo. Hard And Pure e Thunder In My Hand sono due buoni brani, canonicamente metal ed anthemici sino all’osso. Ottimamente collocata all’interno del lavoro la ballad (òè non sono gli Europe, quindi ballad si…ma comunque bella tosta…) Story Of Sound, che ci permette di prendere fiato. Headbanging scatenato per We Rock The Nation, prima di ritornare a schiacciare l’accelleratore su The Lord Of Lies. Micidiale il mid tempo di When I Look In Your Eyes che sfocia in uno di quei chorus che si ficcano ben bene nel cervello… Ed infine contiamo quanti morti ci sono sul campo di battaglia con l’acustica To Survive che ci permette di tirare le somme di un disco ineccepibile sotto tutti i punti di vista. Vedete, gli Skanners sono uno di quei gruppi per cui la recensione ha il solo scopo di informare e non di giudicare… perché non ci tradiranno mai e ci regaleranno sempre l’ennesimo ottimo lavoro.

Voto: 8,5/10

Salvatore Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento