Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 26 marzo 2010

CATAMENIA - L'Eterna Profezia dell'Inverno


Intervista ai finlandesi Catamenia, ci rispondono Ari Nissilä (Vocals, Rhythm Guitar) e Kari Vähäkuopus (Kari Vähäkuopus):

Come definireste in termini musicali il vostro nuovo album? Volete introdurlo?

Ari: E' sempre difficile da spiegare in parole la musica ed in particolare questa volta... io lo definisco Dark Nordic Melodic Metal. Diciamo che è un altro sottogenere creato (ride n.d.r.). Questo nostro nuovo album è molto diverso rispetto ai precedenti album dei Catamenia. Come sempre, i Catamenia passano attraverso la propria naturale evoluzione musicale ed ora si è fatto un grande salto verso una nuova direzione. Il tempo di durata è diminuito per la maggior parte dei brani, ma la cosa più importante, è che le melodie familiari sono ancora lì ed ora creiamo delle armonie con la voce pulita, ma c'è sempre la solita potenza nella nostra musica.

Quanto tempo è servito per registrarlo?

Riku: Beh, a sua volta per le registrazioni è servito un periodo piuttosto breve effettivamente, forse intorno ad una settimana o qualche giorno di più. Dopo la parte delle registrazioni, abbiamo avuto il tempo di mettere a fuoco il mixaggio ed il mastering. Questa era in realtà la prima volta dove abbiamo avuto bisogno di un determinato tempo, così alla fien abbiamo dovuto effettuare diversi ascolto e quindi abbiamo ascoltato l'album in diverse circostanze con diversi ascoltatori oltre che in luoghi ed ambienti diversi.

Ari: Questo è qualcosa di molto simile al momento, è stato lo stesso tempo che è servito per gli album. La cosa che lo ha reso speciale questa volta, è che tutto è andato bene, senza ritardi o eventuali problemi. Abbiamo avuto il momento giusto per mixare e masterizzare l'album ed il risultato è perfetto.

Qual è l'origine di una vostra canzone? Come create una canzone?

Ari: Lo schema di ogni canzone dei Catamenia va sostanzialmente in questo modo, Riku è il compositore della band e da lui parte l'idea di una nuova canzone, non chiedermi dove e quando, ma lui semplicemente la ha (ride n.d.r.). Egli crea la spina dorsale e le melodie della canzone a casa con la sua chitarra. Poi porta la base della canzone in sala prove e poi il resto lo lavora con noi che cerchiamo di imparare. Lo suoniamo diverse volte e facciamo dei piccoli cambiamenti, se mai è necessario. Noi tutti scriviamo i testi, ma questo accade di solito in studio quando siamo sotto pressione. Questo è il nostro modo di fare testi. Scrivo separate le frasi e le parole sul mio notebook tutto il tempo ed ascolto le nuove canzoni di Riku. Ciò contribuisce a creare un certo stato d'animo ed il tipo di tema per il prossimo album. Quindi, vi è solo un idea lieve di un concept dietro, alcuni titoli e parole delle canzoni ci sono solo per alcuni brani prima di entrare in studio. Questa formula funziona davvero bene per noi.

Quali sono gli argomenti affrontati nel nuovo album?

Ari: Ci sono argomenti che narrano di eventi storici e realizzazioni di prospettive diverse nel nostro modo di vedere le cose. Come su "Blood Trails", dove i crociati sono come degli assetati di potere, avidi e selvaggi emissari del padrone distruttivo. Nascosero tutte le vere ragioni delle conversioni indigene. Mentre la diffusione del cristianesimo, prosciugò le nazioni e le loro culture. Poi, in alcune canzoni c'è più profonda contemplazione dell'anima, quando un uomo è sotto pressione e senza via d'uscita per ogni cosa. Anche noi dipingiamo il quadro di ciò che accade ogni volta che qualcuno vuole troppo ed in modo troppo veloce. Questo è il raccontare attraverso l'ascesa e la caduta degli imperi della storia.

Riku: Si, più o meno va così. Ci sono storie diverse dal punto storico e culturale e da punti di vista di aspetti mentali e personali. Ad ogni modo, anche se questo non è fondamentalmente un concept album, è più un album che tratta temi diversi, anche se ogni singola canzone è in qualche modo collegata alle altre.

Qual è il brano del nuovo album al quale vi sentite più affezionati?

Riku: Questa è una risposta veramente difficile, è quasi impossibile rispondere a questa domanda perché amo ogni brano. Ma io so, se dovessi scegliere una canzone che vada bene per entrambi direi "Blood Trails", "Cavalcade" o "Reincarnation". Quando si ascolta l'album in macchina, ogni giorno ai un nuovo brano preferito. Ok, volete sentire il nome, così ho scelto la canzone dal titolo "Cavalcade".

Ari: Scelgo "Reincarnation". Questa canzone è piena di potenza pura e dona una grande immagine dei Catamenia per quello che sono oggi e di cosa sono capaci. Ma per parlare, l'intero album è pieno di grandi canzoni. Non ci sono canzoni cattive nell'album a mio parere.

Quali sono le band che hanno influenzato il vostro sound di più?

Ari: Ci sono tonnellate di band e musicisti che hanno avuto la loro influenza su di noi, ma per citarne pochi, ci sono gruppi come Dimmu Borgir, Immortal, Iron Maiden, WASP, Sebastian Bach e così via. Questa lista potrebbe continuare per sempre.

Riku: Si, per questa lista sarebbe giusto continuare a lungo, se vogliamo cominciare a citarli tutti qui. Le bande che Ari detto prima sono davvero vicine a noi ed hanno avuto il loro impatto sulla band in un modo o nell'altro. Fondamentalmente non ho influenze, mi piace ascoltare. Non mi importa se è jazz, pop o metal finché mi piace. Odio le persone che dicono ad esempio che non possono ascoltare qualcosa perché non è black metal, ma che poi nel profondo del loro cuore cosa stanno ascoltando gli piace. E' come ingannare se stessi.

Cosa vi aspettate dal nuovo album?

Ari: Certo, sarebbe bello vedere che questo album abbia successo. Siamo stati sempre coinvolti nella nostra musica e tutto quello che abbiamo fatto è nato dai nostri cuori. Speriamo che questo album ci porterà alcuni nuovi fans in tutto il mondo e ci consenta di andare in tour. Ma non ci lamenteremo qualsiasi cosa accadrà. Esistiamo da oltre un decennio e ciò dimostra che noi siamo qui per rimanere. Ci sono state e ci saranno diverse band ed artisti che vanno e vengono, ma rimarrano sempre i Catamenia. Ci sentiamo fortunati perché abbiamo un largo numero di fans che ci sostengono. Abbiamo avuto la possibilità di fare ciò che amiamo, comporre musica e pubblicarla negli album.

Riku: Semplicemente non posso aggiungere nulla a questo!

Cosa ne pensi del mondo del music business? Come lo giudichi?

Ari: Beh, senza business nella musica non ci sarebbe nessuno a coprire i costi delle registrazioni e della distribuzione di album. Naturalmente questo business ha molte facce ed alcune di loro non sono così piacevoli, ma non è sempre così per tutto? La cosa migliore è far cadere le mele marce che ci sono prima o poi e quelli buone farle restare sul ramo. E quello che sappiamo, ci sono molti artisti che continuano a puntare sulle mele marci. Ma alla fine, no sono abituato a giudicare se qualcuno ha successo con questo business. In genere arriva dopo molti anni di duro lavoro.

Riku: Io lo vedo come un lavoro, tra gli altri. Se qualcuno dovesse nella sua vita quotidiana restarne fuori, sarebbe maledettamente bello sentirlo. Se qualcuno dice che hanno venduto avendo un successo, mi verrebbe solo da ridere di loro e chiedere se si può dire questo con la faccia seria , perché non vorresti fare la cosa che ami come se fosse un lavoro quotidiano? Penso che sia ipocrita affermare che non si vuole il successo per la propria band. Nel music business tutti vogliono arrivare ad un pubblico ampio e fare più soldi, perché altri hanno investito molto su di te.

Quali sono le principali difficoltà per una band come la vostra?

Ari: L'alcol si esaurisce presto! Seriamente pensando, non ci sono difficoltà grandi per noi. Tutto funziona correttamente e non abbiamo nulla di cui lamentarci.

Riku: A volte è difficile andare in tour ed altre è difficile suonare, al giorno d'oggi sembra essere che nei grandi festival ci sia spazio solo per i grandi nomi. Per partecipare ad uno di questi festival, l'etichetta deve pagare un'enorme quantità di denaro ed a volte il portafogli dell'etichetta è chiuso ermeticamente (ride n.d.r.). Ma non abbiamo problemi più grandi, perchè la nostra etichetta ci aiuta nel miglior modo possibile.

C'è qualche musicista con il quale desiderate collaborare un giorno?

Riku: Assolutamente Dave Mustaine dei Megadeth, non c'è dubbio al riguardo! Ho sempre amato la musica di Dave insieme ai Megadeth, sono stati una fonte di grande ispirazione per me da quando ero un ragazzino. Sarebbe un onore, anche che lui possa sentire la nostra cover di "Angry Again" e poi sentire cosa ha da dire a proposito o cosa pensa.

Ari: Personalmente mi piacerebbe collaborare con il signor Sebastian Bach. Musicalmente, ha la voce migliore che io abbia mai ascoltato su questo pianeta!

Quali sono i piani futuri per la band? Come volete promuovere il vostro nuovo album?

Ari: Faremo un tour e più concerti possibili! Daremo informazioni sul nuovo album e vi garantiamo che non rimarrete delusi! Questo è semplicemente il miglior album che i Catamenia abbiano mai registrato. PURO SCHIACCIAMENTO POWER!

Riku: Cercheremo di promuovere il nuovo album, per quanto possibile attraverso i media come MySpace e Facebook perché, come ha detto Ari, l'album è dannatamente potente! Faremo molte interviste e gireremo per il mondo. L'album è dannatamente grande, tuttavia è necessario avere un po' di fortuna perché l'album arrivi alle persone giuste con i mezzi di comunicazione per avere la giusta attenzione. Così, alla fine, c'è bisogno di un grande album, di una buona promozione, ben collegata, di denaro e dannatamente di tanta buona fortuna (ride n.d.r.)!

Pubblicherete un live CD o un DVD?

Ari: Noi vorremmo fare un live CD o DVD non appena possibile. Abbiamo avuto tanto successo dopo che l'ultimo DVD è stato pubblicato. Del resto, il DVD è stato fatto in circostanze che non danno la giusta immagine dell'energia della band. Tecnicamente è stato un disastro, la linea del mio microfono s'interruppe dopo una sola canzone, le luci si sono rotte, la chitarra di Riku si è rotta, la voce di Olli è morta e non c'era più, suonammo poi ad un orario ridicolo come mezzogiorno. Non abbiamo avuto alcuna possibilità di ascoltare il mix prima dell'uscita perché eravamo in tour in quel momento. Avremmo voluto fare il mixing da soli!

Riku: In altre parole, sarebbe maledettamente impressionante solo fare un altro DVD live, in modo da poter mostrare e dimostrare ciò che siamo con questa band, per mostrare tutto il nostro potenziale!

Volete lasciare un messaggio ai nostri lettori?

Ari: Grazie per il supporto! Ci vediamo in tour e ascoltate il nostro nuovo album! Cheers!

Riku: Continuate a seguire questa musica, potete inoltre ascoltare quattro nostre canzoni tratte dal nuovo album su: www.myspace.com/catameniaband.

Intervista a cura di Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento