Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 23 settembre 2011

BRAINSTORM - On the Spur Of The Moment


I tedeschi Brainstorm sono la classica band che nel complesso possono rappresentare sinonimo di garanzia, proprio perché da un punto di vista musicale sai quasi sempre cosa attenderti. Attivi dal 1989, più o meno, contando questo pregevole On the Spur of the Moment, edito per la AFM Records, hanno raggiunto quota nove in fatto di album composti in studio. A due anni di distanza dal precedente Memorial Roots, puntuali come un orologio svizzero, ecco quindi giungere un nuovo capitolo della loro dfiscografia, che come contenuti non si discosta tantissimo dai suoi predecessori, ma vede ad ogni modo una band più matura nel suono e nello stile, che in certi frangenti ha cercato nei propri brani un'ossatura più complessa, per dargli una maggiore personalità, oltre che un'identità più precisa. Siamo sempre nel campo del power metal di matrice teutonica, con la differenza, che in questo caso On the Spur Of The Moment rispetto ai propri predecessori risulta meno assimilabile nell'immedito e di presa non semplice, nonostante l'impatto dei brani sia comunque molto forte. C'è quindi la ricerca di suono più intenso, che a volte sembra partorito dai Savatage, in altri dai Nevermore, ma sempre ripettando quelli che sono stati i soliti canoni che hanno contraddistinto il marchio di fabbrica dei Brainstorm. La produzione è molto buona, il suono è assolutmente moderno ed attuale, inoltre come sempre, ci troviamo di fronte ad un lavoro dallo spessore tecnico rispettabile. Qualche fan potrebbe anche essere spiazzato da questa ponderata evoluzione coerente dei Brainstorm, ma l'importante è che il disco contenga qualità e state certi che On the Spur Of The Moment ne ha da vendere.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento