Ansa News

Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 11 luglio 2011

MOONRISE - Under the Flight of Crows


Band davvero interessante quella dei Moonrise, ma non avevamo dubbi, perché tutte quelle in organico alla Punishment 18 Records lo sono. La band in questione, giunge dal veneto, per la precisione dalla città di Padova ed è attiva nel complesso dal 1999, quindi dalla bellezza di circa dodici anni. Questo pregevole "Under the Flight of Crows", è il loro album d'esordio, che giunge sul mercato discografico dopo la pubblicazione di un paio di demo. Da un punto di vista strettamente musicale, il gruppo veneto suona un pregevole death metal melodico, da un certo punto di vista influenzato dalla scena scandinava, anche se il in questo gruppo posso constatare una pregevole personalità che denota un sound molto individuale e quindi un sono prevalentementre originale, che consente alla stessa band di perseguire un'identità molto precisa. Il disco vede la band districarsi molto bene tra le note delle loro canzoni, dinamiche, versatili e dall'impatto molto forte, oltre che compatte al punto giusto e mani prolisse o monotone, ma sempre fluidi e scorrevoli. Da un punto di vista tenico i Moonrise si dimostrano una band di grande valore e spessore anche da diversi punti di vista. Le chitarre sono ben modulate e la batteria picchia duro senza sosta, senza ma andare oltre i limiti. La produzione è discreta, da questo aspetto si poteva fare qualcosina in più, perché con un suono più pulito e certametente più moderno, il lavoro del gruppo avrebbe reso meglio, però questo resta comunque un fattore di valore relativo, perché al centro di tutto c'è sempre la musica che possiamo dire che nel caso dei Moonrise è veramente buona.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella

Nessun commento:

Posta un commento